turismo

Palazzolo Acreide tra i borghi più belli d’Italia

Corso Vittorio Emanuele a Palazzolo Acreide

Conoscere le tradizioni di un luogo, la sua magia che si nasconde dietro un angolo, una via, una piazza. Perché piccolo può significare anche “bello” ed è per questo che è nato da qualche anno il sistema dei borghi, un modo per mettere insieme tanti piccoli comuni accoglienti che, per storie, arte e cultura, possono diventare veri attrattori del turismo di qualità. E Palazzolo Acreide dal 2015 fa parte dell’Associazione “I borghi più belli d’Italia”, per provare a fare sistema tra quei comuni che ne fanno parte. Il club è stato costituito nel marzo del 2001 e negli anni vi hanno aderito tanti comuni, soprattutto siciliani. E tra questi Palazzolo. Un percorso che è avvenuto con la partecipazione anche delle tante realtà produttive presenti in paese che hanno accolto con entusiasmo questa proposta. Ed è stata una grande festa comunitaria quella del 26 aprile, data scelta per la posa della bandiera dei borghi in uno dei luoghi più caratteristici di Palazzolo, il castello medievale, simbolo di una città scomparsa ma che dalla sua storia riparte per creare turismo ed economia. E i borghi come Palazzolo sono luoghi dove si possono scoprire a piedi zone poco conosciute, come il centro storico, ma anche gustare i prodotti d’eccellenza della gastronomia locale, nonché quelli genuini prodotti nelle campagne e messi a disposizione degli allevatori nei mercatini a chilometro zero.Cerimonia consegna bandiera dei borghi a Palazzolo Acreide

Ma non tutto è positivo. Ci sono anche punti di debolezza, dal quale sarebbe necessario ripartire. Infatti le maggiori criticità per i borghi, come anche per Palazzolo, riguardano le carenze di mezzi di collegamento, che spesso isolano questi luoghi dai grandi circuiti turistici. Infatti è più facile arrivare a Noto o a Siracusa, in questo estremo lembo della Sicilia, che non a Palazzolo. Ma in questi anni sono state promosse tante iniziative finalizzate proprio a far riscoprire questi luoghi. Palazzolo ha infatti aderito alle attività promosse a livello nazionale dall’associazione dei borghi, con spettacoli e momenti di musica in alcuni luoghi come il castello, creando dei circuiti che hanno attirato tanti visitatori nel periodo estivo.

Va anche detto che resta problematica la fruizioni di alcuni monumenti come le chiese che restano chiuse, durante le ore in cui i turisti raggiungono il paese. Tanti rimedi sono stati avviati come l’organizzazione di gruppi di volontari delle parrocchie che tengono aperti i siti, ma è poco. Spesso serve anche personale formato che sappia parlare ai visitatori e raccontare di quel luogo e dei sui beni culturali. Un punto a favore per la qualità del borgo è senza dubbio il sistema della ristorazione che permette ai tanti turisti di partecipare anche a itinerari dedicati al gusto, grazie alla rete avviata dai ristoratori locali.La bandiera dei borghi al castello medievale di Palazzolo Acreide

Ma anche se la lontananza dai centri è una criticità è comunque anche una ricchezza: raggiungendo Palazzolo, è possibile scoprire una comunità autentica fatta di gente e di rapporti umani, dove ritrovarsi e sentirsi a casa. E questo senza dubbio per Palazzolo è un gran pregio.

Federica Puglisi

Autore: Federica Puglisi

Giornalista professionista dal 2009, una laurea in lettere moderne e un master nel cassetto. Questa sono io: una passione profonda per la scrittura come per l’arte in tutte le sue sfaccettature. Collaboro da anni con varie testate giornalistiche locali e nazionali e amo raccontare dei luoghi e della gente. Mi occupo di comunicazione per enti pubblici e privati, ma sono poco incline alla “mania” dei social. Se potessi tornerei alla penna e alla carta, come si faceva un tempo.

Palazzolo Acreide tra i borghi più belli d’Italia ultima modifica: 2017-11-24T08:12:21+00:00 da Federica Puglisi

Commenti

commenti

To Top