curiositá

“Chi ti purtaru i murticieddi”: esposizione alla Casa museo Uccello

Piccole bilance in legno,  ma anche trombette, piccole case delle bamboli, cavallucci a dondolo, trombette di latta. Sono alcuni dei giocattoli antichi che fanno parte dell’allestimento realizzato alla Casa museo “Antonino Uccello” e inaugurato in occasione della festa di Ognissanti. “Chi ti purtaru i murticieddi?” è il titolo della mostra che racchiude in un percorso espositivo tanti pezzi della collezione Uccello, che sono stati datati e catalogati e messi in mostra proprio per rinsaldare quel legame con una festa, quella dei morti, che un tempo era una delle tradizioni più attese dai bambini.

Alcuni giocattoli della collezione Uccello

Si ricevevano giocattoli di ogni tipo, anche piccoli oggetti che venivano custoditi gelosamente proprio come piccoli tesori. L’allestimento realizzato nella struttura di via Macchiavelli guidata da Salvo Cancemi, ha permesso così di riscoprire questi antichi oggetti ma allo stesso tempo far conoscere alle nuove generazioni questa antica tradizione. Durante l’inaugurazione la curatrice della mostra Laura Carracchia e il direttore del Polo regionale per i siti culturali, galleria regionale di palazzo Bellomo, da cui dipende la struttura, Lorenzo Guzzardi, hanno voluto sottolineare proprio l’importanze di queste tradizioni, spesso perdute, e che invece vanno riscoperte, proprio per preservare la memoria.

Giocattoli della collezione Uccello

Gli oggetti e i giocattoli in mostra appartengono alla collezione Uccello e risalgono agli anni Cinquanta e Sessanta, rinvenuti nel territorio della Sicilia orientale. La mostra resterà aperta per un mese proprio per permettere agli studenti delle scuole di partecipare a delle visite guidate alla scoperta delle antiche tradizioni di Palazzolo.

 

Federica Puglisi

Autore: Federica Puglisi

Giornalista professionista dal 2009, una laurea in lettere moderne e un master nel cassetto. Questa sono io: una passione profonda per la scrittura come per l’arte in tutte le sue sfaccettature. Collaboro da anni con varie testate giornalistiche locali e nazionali e amo raccontare dei luoghi e della gente. Mi occupo di comunicazione per enti pubblici e privati, ma sono poco incline alla “mania” dei social. Se potessi tornerei alla penna e alla carta, come si faceva un tempo.

“Chi ti purtaru i murticieddi”: esposizione alla Casa museo Uccello ultima modifica: 2017-11-10T17:31:39+00:00 da Federica Puglisi

Commenti

commenti

To Top