I PALAZZOLESI RACCONTANO PALAZZOLO ACREIDE

itPalazzoloAcreide

associazioni cosa fare cosa vedere cultura guide itinerari

Archeotrekking, alla scoperta dei tesori con Meraki

L'ipogeo di Senebardo

Alla scoperta di luoghi nascosti di Palazzolo e ricchi di storia. E’ Archeotrekking l’iniziativa in programma per domenica 2 agosto promossa dall’associazione Meraki. Il progetto da un’idea dei ragazzi di Soccorso, in collaborazione con l’Archeoclub Palazzolo Acreide e l’Assessorato al Turismo del Comune di Palazzolo Acreide. Un’attività suggestiva per conoscere alcuni siti poco visitati e noti.

Img 20181022 Wa0016

Con Archeotrekking visita a Senebardo e alla Pinita

Il gruppo ha promosso una giornata per riscoprire due tesori della storia del territorio palazzolese e per molto tempo poco accessibili. Si tratta della Grotta di Senebardo e della Necropoli della Pinita, che si trova sul colle di fronte all’Acremonte dove sorse l’antica Akrai. Abbiamo spesso parlato del sito di Senebardo e di un intervento di recupero e manutenzione che nei mesi scorsi aveva permesso di promuovere delle visite.

Il programma della giornata Archeotrekking

L’iniziativa di domenica 2 agosto inizierà alle 17 con il raduno dei partecipanti in via Martiri di via Fani (ai partecipanti sarà inviata la posizione esatta attraverso Google Maps). Da lì si andrà all’ingresso della Grotta di Senebardo. Dopo ci si sposterà in auto verso la Necropoli di contrada Pinita per partecipare alla visita naturalistica e archeologica delle tombe a grotticella artificiale. A conclusione dell’attività escursionistica, spostamento in auto verso via piano Acre per raggiungere, tramite percorso urbano, via Soccorso e l’omonimo locale. Lì ci sarà il termine della passeggiata con un buon bicchiere di vino.

Direttivo associazione: Fancello, presidente; Concetta Caruso, segretaria-tesoriere, Daniele LoMagro vicepresidente
Direttivo Associazione MeraKi: Fabio Fancello: presidente; Concetta Caruso: segretaria-tesoriere; Daniele Lo Magro: vicepresidente

Come partecipare e cosa portare

Per l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo e per rispettare le regole sul distanziamento sociale, occorre la prenotazione. La quota di partecipazione è di €10,00 e comprende l’assicurazione. Occorre portarsi scarpe da trekking a caviglia alta, pantaloni lunghi, cappellino per il sole, crema solare, spray antizanzare. E poi abbigliamento a strati giacca a vento, k-way o poncho e le dotazioni personali di acqua (almeno 1,5 litri ciascuno) e bastoncino da trekking (opzionale). Inoltre ogni partecipante deve indossare la propria mascherina e portare i propri dispositivi di protezione individuale (disinfettante o altro). Occorrerà mantenere le distanze di circa 2 metri, durante le fasi dinamiche, e di 1 metro circa, durante le fasi statiche.

Archeotrekking, alla scoperta dei tesori con Meraki ultima modifica: 2020-07-23T09:00:00+02:00 da Federica Puglisi
To Top