arte

Architettura, turismo nel Val di Noto, un workshop a Palazzolo

Corso Vittorio Emanuele a Palazzolo Acreide

Alla scoperta dell’architettura, dell’archeologia e del turismo di Palazzolo e del Val di Noto.  Ha fatto tappa nel comune ibleo il workshop internazionale, che immagina per questo territorio nuovi modelli di valorizzazione ambientale e turistica. Si punta soprattutto ai siti archeologici di Noto antica, il Parco archeologico della Neapolis di Siracusa, il Castello Eurialo, il Castello di Palazzolo Acreide e il Parco archeologico di Akrai.

I protagonisti

A Palazzo vaccaro sono stato presenti 110 tra docenti e studenti, architetti italiani, spagnoli, portoghesi, francesi e argentini. Una settimana dal 6 settembre al 14 settembre per conoscere il territorio e valorizzarlo. Scelto come luogo dove svolgere il progetto il palazzo Vaccaro destinato da tempo a ospitare la formazione di studenti.

Un momento dell'incontro al Vaccaro di Palazzolo

Il progetto

“Architecture, Archaeology and Tourism” ha puntato così a più settori, un carattere multidisciplinare, che contraddistingue le iniziative ideate da “Design Heritage Tourism landscapes”. Si tratta di un network di scuole di architettura, che ha realizzato progetti a Valladolid, La Havana, Versailles, Evora e Cap Martin. La tappa nel territorio del Val di Noto è stata promossa con l’Università di Catania con la Struttura didattica speciale di Architettura di Siracusa in collaborazione con l’Università Iuav di Venezia.

L’ultimo incontro

Il progetto si è concluso venerdì con gli studenti che hanno presentato i risultati di questa esperienza. Presente anche una giuria presieduta da Francesco Cellini, docente di Progettazione architettonica nell’Università di Roma Tre, ed esperto di interventi in aree architettoniche. “Percorsi possibili per uno sfruttamento intelligente e rispettoso di luoghi – spiegano in una nota gli organizzatori – che stanno conoscendo un successo attestato dal numero in costante crescita di visitatori. E che per questo stesso motivo esigono un’attenzione sempre maggiore al rispetto dei delicati equilibri tra natura, giacimenti archeologici e crescita urbanistica. Con l’obiettivo finale di garantire gli standard di un turismo colto, lento e sostenibile”.

Veduta di Palazzolo dal quartiere Lenza

La scelta di Palazzolo

E così che il comune ibleo, tra i Borghi più belli d’Italia è stato protagonista ancora una volta di un progetto internazionale. Un’occasione per animare il centro con tantissimi giovani, ma soprattutto per farne conoscere le ricchezze. “Ripensare gli spazi – ha detto l’assessore comunale ai Lavori pubblici Riccardo Messina – il nostro territorio e rilanciare la grande bellezza del Val di Noto deve essere il nostro obbiettivo e quello degli altri comuni che condividono con noi l’obiettivo di far crescere sempre più un sostenibile”.

Rotary 2

Il luogo

Il workshop si è svolto nei locali dell’ex istituto Vaccaro di Palazzolo. Il sito è stato protagonista in questi anni di alcuni lavori realizzati con un finanziamento di un milione e 500 mila euro. Nell’ex istituto è stata realizzata una galleria d’arte contemporanea e a breve ci sarà una scuola permanente di teatro con annessi servizi. I lavori hanno riguardato non solo i due piani dell’immobile ma anche il cortile interno dell’edificio,  l’area a verde adiacente a piazza Acre e il muro perimetrale di questa area. Un progetto di restauro e valorizzazione per consentire la realizzazione di un grande contenitore culturale. E infatti al piano superiore ci sarà un ostello, a quello inferiore la galleria e la scuola di teatro.

Federica Puglisi

Autore: Federica Puglisi

Giornalista professionista dal 2009, una laurea in lettere moderne e un master nel cassetto. Questa sono io: una passione profonda per la scrittura come per l’arte in tutte le sue sfaccettature. Collaboro da anni con varie testate giornalistiche locali e nazionali e amo raccontare dei luoghi e della gente. Mi occupo di comunicazione per enti pubblici e privati, ma sono poco incline alla “mania” dei social. Se potessi tornerei alla penna e alla carta, come si faceva un tempo.

Architettura, turismo nel Val di Noto, un workshop a Palazzolo ultima modifica: 2018-09-20T10:54:27+00:00 da Federica Puglisi

Commenti

To Top