news

Borghi e centri storici, un incontro a Palazzolo

ARTeggiando Malamenti - Palazzolo Acreide

Ripopolare i centri storici, sempre più afflitti da un forte spopolamento e da un conseguente abbandono. È questo l’obiettivo della tavola rotonda organizzata dal comune di Palazzolo Acreide, Il Giornale dell’Architettura e l’Ordine degli architetti di Palermo il prossimo 31 maggio. L’incontro, che si terrà nel municipio della città siciliana, prende il nome di Borghi e centri storici. Strategie di riabitazione.

L’esempio torinese

L’incontro Borghi e centri storici. Strategie di riabitazione sarà il secondo appuntamento dopo il Laboratorio Montagna. Esperienze innovative per riabitare i borghi. Questo evento si è tenuto il 23 marzo di quest’anno al Forte di Fenestrelle, nella provincia di Torino. Ad idearlo e curarlo è stata la Fondazione per l’architettura di Torino, che ha messo al centro del tavolo la questione dell’abbandono di luoghi che vanno via via spopolandosi. In quella occasione sono state proposte alcune soluzioni particolarmente innovative per ovviare al problema.

borghi e centri storici - Forte Di Fenestrelle

Un primo incontro dedicato all’argomento si è tenuto al Forte di Fenestrelle, in provincia di Torino. Fonte: Si Viaggia

Da questo incontro il comune siciliano assieme a Il Giornale dell’Architettura e l’Ordine degli architetti di Palermo hanno deciso di riprendere il discorso. È necessario, infatti, effettuare pratiche di ripopolamento in una zona che ne ha grande necessità. L’esempio delle soluzioni adottate in Piemonte non deve essere dimenticato. Qui grande responsabilità è stata data agli architetti che hanno trovato brillanti soluzioni di restauro architettonico, oltre alla realizzazione di costruzioni ex novo, supportati dalle amministrazioni comunali. Anche in Sicilia si vuole fare lo stesso, cercando, inoltre, di aprirsi ai progetti provenienti dall’ambito universitario. Si prevede, infatti, di eseguire sperimentazioni su alcuni comuni, che saranno i casi-pilota del progetto.

Borghi e centri storici. Strategie di riabitazione

L’iniziativa di Borghi e centri storici. Strategie di riabitazione vuole, quindi, rivolgersi a tutti i comuni della Regione siciliana che intendono seguire l’esempio di soluzioni di ripopolamento e riqualificazione dei borghi storici attuati in altre zone d’Italia. L’abbandono dei centri storici, in modo particolare nell’esempio siciliano, stanno infatti portando alcune zone ad uno stato di profondo degrado

borghi e centri storici - Municipio Di Palazzolo Acreide

L’incontro si terrà nella casa comunale di Palazzolo Acreide. Fonte: Flickr

L’incontro del 31 maggio ha l’obiettivo di riuscire a trovare ed adottare delle linee regionali comuni per combattere questa problematica. Una delle soluzioni potrebbe essere la creazione di un’agenzia regionale delle case a un euro. Con questa decisione si attirerebbero molti investitori che potrebbero finanziare autonomamente la ricostruzione di abitazioni private. O, meglio ancora, anche decidere di viverci. Alla tavola rotonda prenderanno parte il sindaco di Palazzolo Salvatore Gallo assieme a Riccardo Messina, assessore comunale Rigenerazione urbana e infrastrutture sostenibili. Oltre a loro ci saranno Salvatore Cordaro, assessore regionale del Territorio e dell’Ambiente, Leoluca Orlando, presidente Anci Sicilia, Salvatore Ferrarello, vicesindaco di Gangi, e Gianfranco Zanna, presidente di Legambiente Sicilia. L’incontro finale dovrebbe finalmente mettere il punto ad una situazione che rischia di depauperare il patrimonio inestimabile di uno dei luoghi più belli del nostro Paese.

Luigi Bove

Autore: Luigi Bove

Amante della scrittura, dell’arte, del calcio e della vita. Filosofo mancato, sportivo mancato, studioso..mai stato. Mi piace scoprire i vari aspetti del mondo, restando sempre legato alla mia città, Caserta.

Borghi e centri storici, un incontro a Palazzolo ultima modifica: 2019-05-24T08:30:44+02:00 da Luigi Bove

Commenti

To Top