eventi turismo

La tradizione dei cantastorie, mostra al museo Uccello di Palazzolo

Uno dei pannelli della mostra alla casa museo

Le tradizioni dei cantastorie, degli spettacoli che piacevano ai piccoli e ai grandi. E’ questo e molto altro l’esposizione temporanea allestita alla Casa museo “Antonino Uccello” di Palazzolo. Un viaggio attraverso la memoria che permetterà ai visitatori di conoscere una parte della collezione custodita nella struttura di via Machiavelli.

Altri pannelli in mostra alla casa museo di Palazzolo

La mostra

L’esposizione “Store di cantastorie” è una raccolta dei cartelloni che narrano le storie delle genti di Sicilia, l’epopea dei Paladini di Francia e le leggende della Sicilia. I cartelloni si trovano in una delle prime stanze della casa museo, quella che conserva la memoria dei cantastorie. Il percorso espositivo  realizzato dal personale della struttura, curata da Laura Carracchia e dal responsabile Salvo Cancemi è stato inaugurato in occasione di un evento di Archeoclub. E proprio Carracchia ha ripercorso le tante tappe sulla tradizione dei cantastorie, della narrazione orale trasmessa da generazioni di pupari e arrivata fino a noi.

Ancora alcuni pannelli in mostra alla casa museo di Palazzolo

Un patrimonio da condividere e preservare nel tempo. Il cantastorie è un mestiere che affonda le sue radici in un tempo antico. Ha a che fare con l’identità di una comunità e con la storia che di questa comunità, nel tempo, si tramanda. La mostra si potrà visitare fino al 26 agosto negli orari di apertura del museo.

La collaborazione del museo con Archeoclub

L’inaugurazione dell’esposizione è avvenuta in occasione della quarta tappa del programma “Archeofest”, la manifestazione di Archeoclub Palazzolo, per festeggiare il primo anno di attività. Un venerdì dedicato ai cantastorie, con l’apertura della mostra.

La presentazione della mostra alla casa museo di Palazzolo

All’esterno della Casa Museo ci sono state le esibizioni del cantastorie bagherese Paolo Zarcone e del maestro puparo palermitano Enzo Mancuso, dell’associazione culturale teatrale “Carlo Magno“. Una collaborazione importante quella avviata tra la sede dell’associazione e la casa museo, come ha sottolineato anche Lorenzo Guzzardi, direttore del Polo regionale di Siracusa per i siti culturali, da cui dipende la struttura. Un’intesa ribadita anche dal sindaco Salvatore Gallo, nella promozione di tante attività turistiche per Palazzolo  e per preservare la tradizione.

Un progetto di recupero per la Casa museo

E in occasione dell’apertura della mostra è stato annunciato un progetto che riguarderà la casa museo. Si tratta di un finanziamento di oltre un milione di euro con fondi del Patto per il Sud. Nei giorni scorsi c’è stata una conferenza di servizio per approvare il progetto. I lavori riguarderanno la riqualificazione e rifunzionalizzazione, adeguamento degli impianti e il  miglioramento delle strutture esistenti. Verranno poi realizzate delle strutture espositive per le collezioni del museo.

L'allestimento per lo spettacolo sui cantastorie alla casa museo

Archeofest

La manifestazione promossa dalla sede di Palazzolo di Archeoclub si è volta per tutto il mese di luglio. L’ultimo appuntamento è stato venerdì 27 luglio al Castello Medievale, tra degustazioni, musica e storia alla scoperta di un luogo ricco di storia di Palazzolo.

Esibizione dei cantastorie alla casa museo di Palazzolo

Ed è stato un mese di eventi per il club, con l’organizzazione di una serie di iniziative che hanno permesso di conoscere alcuni luoghi di Palazzolo. Ad un anno dall’apertura della sede dell’associazione il bilancio è positivo. Tante le adesioni e tante le iniziative promosse. Per seguire le attività dei prossimi mesi basta cliccare qui.

Spettacolo dei pupari alla Casa museo di Palazzolo

Federica Puglisi

Autore: Federica Puglisi

Giornalista professionista dal 2009, una laurea in lettere moderne e un master nel cassetto. Questa sono io: una passione profonda per la scrittura come per l’arte in tutte le sue sfaccettature. Collaboro da anni con varie testate giornalistiche locali e nazionali e amo raccontare dei luoghi e della gente. Mi occupo di comunicazione per enti pubblici e privati, ma sono poco incline alla “mania” dei social. Se potessi tornerei alla penna e alla carta, come si faceva un tempo.

La tradizione dei cantastorie, mostra al museo Uccello di Palazzolo ultima modifica: 2018-08-03T09:35:47+02:00 da Federica Puglisi

Commenti

To Top