turismo

Presepi viventi e mostre: a Palazzolo si accende il Natale

Il presepe vivente al quartiere San Paolo di Palazzolo

Palazzolo Acreide è uno dei pochi comuni della provincia dove vengono realizzati per il Natale non uno ma due presepi viventi, frutto del lavoro di volontari che per settimane allestiscono i siti scelti per far rivivere la magia della Natività. E ogni anno si rinnovano proprio per dare vita a dei suggestivi scenari, che riproducono la storia ma che rispecchiano anche la tradizione.

I presepi viventi verranno inaugurati il giorno di Natale. Uno verrà allestito dalla Pro-Loco di Palazzolo e si intitolerà “Ecce Ancilla Domini”. Dall’Annunciazione, rappresentazione vivente dell’omonimo dipinto di Antonello da Messina, commissionato dai procuratori della Chiesa Maria SS. Annunziata di Palazzolo Acreide, alla Natività. Si potrà visitare nella chiesa dell’Annunziata, al quartiere San Paolo, occasione per ammirare anche una delle più belle chiese di Palazzolo, con il suo caratteristico portale barocco. Il presepe vivente, la Natività, al quartiere San Paolo di Palazzolo

L’altro presepe vivente è stato allestito, come da tradizione, nel quartiere San Michele a cura dell’associazione Cibele, che riprodurrà gli ambienti tipici della vita contadina di un tempo, con i luoghi di ritrovo, i lavori manuali degli artigiani, i mestieri che per anni si sono tramandati, per un viaggio tra luoghi e sapori dell’antichità.Il presepe vivente al quartiere di San Michele a Palazzolo Acreide

I due presepi si potranno visitare anche il 26 dicembre e poi l’1 e il 6 gennaio dalle 17,30 alle 20,30.

A Palazzolo poi spazio anche alle mostre che sono state allestite nei musei, ma anche al caratteristico “Presepe con le scarpe” a cura di Lorenzo Macauda, visitabile fino al 6 gennaio negli spazi di Corso Vittorio Emanuele. Nella sala Verde del Municipio la mostra “Le bellezze di Palazzolo” del maestro Vittorio Ribaudo, che si potrà visitare fino al 6 gennaio.

Tante poi le manifestazioni per i bambini con “La casa di Babbo Natale” nella zona del quartiere Orologio, la manifestazione di giorno 26 in Via Antonino Uccello e piazza Giovanni Nigro “Primo Incontro con Babbo Natale” a cura della Società operaia mutuo soccorso ordine e lavoro e giorno 6 alle 16 in Piazza del Popolo e corso Vittorio Emanuele il tradizionale appuntamento con la “XXIX Befana dei Piccoli” a cura della Società operaria mutuo soccorso Vittorio Emanuele III e alle 17 in Piazza del Popolo preparazione e degustazione della ricotta calda a cura dell’azienda agricola Tenuta Tagameli.

I concerti nelle parrocchie poi e la beneficenza con le tombole promosse dall’associazione “Amici del Madagascar – Monti Iblei” e dall’Avis.

Riflessione poi sabato 30 alle 18 alla Chiesa dell’Immacolata per il ciclo “Il racconto dell’Arte” con l’architetto Santo Valvo che presenterà: “NATIVITAS. Il “mistero” della nascita di Gesù fra arte e tradizione”.

Federica Puglisi

Autore: Federica Puglisi

Giornalista professionista dal 2009, una laurea in lettere moderne e un master nel cassetto. Questa sono io: una passione profonda per la scrittura come per l’arte in tutte le sue sfaccettature. Collaboro da anni con varie testate giornalistiche locali e nazionali e amo raccontare dei luoghi e della gente. Mi occupo di comunicazione per enti pubblici e privati, ma sono poco incline alla “mania” dei social. Se potessi tornerei alla penna e alla carta, come si faceva un tempo.

Presepi viventi e mostre: a Palazzolo si accende il Natale ultima modifica: 2017-12-22T08:59:09+00:00 da Federica Puglisi

Commenti

To Top