arte

Giornate del patrimonio, visite ai siti di Palazzolo

Veduta di Palazzolo dalla Panoramica

Un fine settimana alla scoperta delle ricchezze del territorio di Palazzolo. Domani sabato 23 e domenica 24 Palazzolo aderisce alla giornata del patrimonio, un’iniziativa importante realizzata in collaborazione con il Polo regionale di Siracusa per i siti archeologici, museo Paolo Orsi.

Iniziativa europea

Le giornate sono promosse dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea. Visite guidate quindi per scoprire il territorio, i luoghi noti e non solo.  “Sarà un weekend per scoprire la storia del nostro paese – afferma l’assessore al Turismo Maurizio Aiello – attraverso la visita al museo e soprattutto l’intensa attività di indagine archeologica portata avanti dalla missione italo polacca nella area archeologica. La novità di quest’anno sarà la presenza della navetta attivata con Noto giorni fa che permetterà ai visitatori di potersi spostare tra le due città barocche del val di Noto. Oltre ai siti regionali apriremo l’area medievale, l’Annunziata e l’Immacolata.

Reperti trovati ad Akrai in mostra a palazzo Cappellani

I luoghi coinvolti

Il sito di Akrai, il museo archeologico Gabriele Judica, la chiesa dell’Annunziata e l’Area medievale, sono i luoghi di Palazzolo scelti per questa iniziativa.

Il programma di Akrai

Sabato dalle 9,30 alle 12 ci sarà la visita agli scavi dell’area archeologica di Akrai con gli archeologi della missione italo-polacca dell’università di Varsavia. Previste spiegazioni in italiano e in inglese e attività ludiche per i bambini. Domenica dalle 9,30 alle 11,30 visite guidate al sito archeologico di Akrai.

Studenti in scena al teatro di Palazzolo per il Festival

Notizie sul sito

Innanzitutto c’è il Teatro Greco, la cui datazione risale all’età di Ierone II, intorno, quindi, alla seconda metà del III a.C.. Presenta otto scalette, nove cunei e dodici file di sedili, l’orchestra è semicircolare. Dietro il teatro c’è il Bouleuterion, che fu rinvenuto da Judica intorno al 1820 e studiato da Bernabò Brea. A pochi metri dal bouleuterion esiste un pozzo che rientra in un ingegnoso ed efficace sistema di approvvigionamento idrico a servizio dell’antica città greca. Proseguendo per l’area archeologica si raggiunge la latomia dell’Intagliata di forma ellittica e dalle alti pareti. Presenta al suo interno ipogei e sepolture ad arcosolio di età cristiana. La latomia dell’Intagliatella è la più antica delle cave di pietra di Akrai.

Al museo Archeologico sabato e domenica ci saranno visite guidate a cura dei volontari di Archeoclub Palazzolo alle 11, alle 15,30, alle 17, alle 19 e alle 20,30. Il museo archeologico è stato aperto con il trasferimento dei reperti dell’antica collezione Judica, fatta dei tantissimi oggetti rinvenuti nel sito di Akrai e che per molto tempo si trovavano al museo di Lentini.

Alla chiesa dell’Annunziata ci saranno visite guidate a cura dei volontari della Proloco di Palazzolo dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 17 alle 18. La chiesa dell’Annunziata è considerata una delle chiese più antiche di Palazzolo, ma anche questa venne ricostruita dopo i danni subiti con il terremoto del 1693. Affascinante è l’esterno della chiesa con il portale, caratterizzato da quattro colonne tortili binate, riccamente adornate da tralci di vite e fregi, che rappresentano motivi agresti tipici del barocco. L’interno è a tre navate, con l’altare maggiore in marmo colorato, raffigurante uccelli e motivi floreali. La chiesa è nota perché nel 1474 fu commissionata ad Antonello da Messina, la realizzazione del quadro dell’Annunciazione, adesso custodito alla galleria regionale di palazzo Bellomo di Siracusa.Un'altra immagine della ricostruzione del Castello di Palazzolo

Infine all’area medievale si potranno visitare i resti del castello dalle 9 alle 18. Il castello esisteva già nell’827, anno della conquista musulmana, abbandonato dopo il terremoto del 1693. Del castello resta parte del fossato, il basamento delle torri, alcuni locali ipogei, le cisterne e nel baglio piccolo parte della merlatura intagliata nella viva roccia.

Federica Puglisi

Autore: Federica Puglisi

Giornalista professionista dal 2009, una laurea in lettere moderne e un master nel cassetto. Questa sono io: una passione profonda per la scrittura come per l’arte in tutte le sue sfaccettature. Collaboro da anni con varie testate giornalistiche locali e nazionali e amo raccontare dei luoghi e della gente. Mi occupo di comunicazione per enti pubblici e privati, ma sono poco incline alla “mania” dei social. Se potessi tornerei alla penna e alla carta, come si faceva un tempo.

Giornate del patrimonio, visite ai siti di Palazzolo ultima modifica: 2018-09-21T12:31:01+00:00 da Federica Puglisi

Commenti

To Top