curiositá

Latte art, Giuseppe Valvo porta Palazzolo alla finale nazionale

Giuseppe Valvo alla finale di Padova

Giuseppe Valvo primo classificato a Padova nella tappa del concorso di latte art. Nuovo traguardo per il giovane palazzolese che conquista di diritto la possibilità di gareggiare alla finale di gennaio a Rimini.

La gara

Durante la tre giorni presso la Diemme di Padova e la Musetti Academy di Pontenure (Piacenza) sono stati decretati i partecipanti alle finali. Saranno loro che si contenderanno sul palco di gara riminese del Sigep, i titoli italiani per le discipline Barista, Latte art, Coffee in good spirits e Brewers cup. A essi si aggiungono i qualificati della selezione Roasting che si è svolta presso la Musetti Coffee Academy. Sca Italy ha permesso di dare visibilità ai baristi che si sono avvicendati e promuovere il sistema gare dell’associazione. Un momento importante per la crescita dei baristi professionisti e per spingere giovani talenti a mettersi in gioco.

Giuseppe Valvo alle prese con il suo lavoro

Giuseppe Valvo alle prese con il suo lavoro

Unico siciliano

Giuseppe Valvo è l’unico siciliano selezionato. E raggiunge questo traguardo atteso da tempo. Ha partecipato negli anni a tante competizioni ma classificarsi al primo posto è la prima volta.

La Sicilia nei suoi lavori

Alla competizione ha portato i simboli del suo territorio. Ha rappresentato nelle sue tazze un cavalluccio marino simbolo del mare e delle spiagge siciliane. E poi ha fatto fare una passeggiata ai giudici al bosco di Bauly rappresentando uno scoiattolo che tiene in mano un tartufo. “E’ una bella soddisfazione – racconta – un sogno che ho rincorso per anni. Stavolta vincitore di tappa e sono soddisfatto del lavoro fatto”.

La storia di Giuseppe

Il giovane barista di Palazzolo ha trentatré anni. Conosce i segreti del caffè, le tante tecniche per trasformare i cappuccini e caffè macchiati in vere e proprie opere d’arte. Da anni lavora al “Bar del corso-Infantino” di Palazzolo, dove si è formato. Poi nel 2014 l’incontro con Marco Poidomani, tra i baristi più bravi d’Italia, con il quale si è formato e ha poi iniziato la collaborazione con la Torrefazione Moak. E’ iniziato così il percorso per lo Scae, finalizzato alla divulgazione dell’espresso di qualità con percorsi formativi.

Ingresso pasticceria Infantino

L’ingresso del Bar del corso Infantino dove lavora Giuseppe

Altre competizioni

Ha partecipato a molte gare di coffee show e latte art. Inoltre è stato inserito nella guida del “Gambero rosso” con il “Bar del corso – Infantino”, e ricevuto il riconoscimento tra i dieci migliori baristi dell’anno. Un impegno che poi porta per il suo paese. Promuove infatti incontri e giornate per i bambini a cui insegna i segreti della sua arte. “Il mio obiettivo – ci aveva detto in un’intervista – è quello di diffondere l’importanza del bere un buon espresso di qualità e un cappuccino che vanno fatti a regola d’arte”.  E così è diventato anche un “bar manager” formando altre persone sull’importanza di un buon caffè di qualità. Adesso la nuova competizione a cui si preparerà con passione e dedizione.

Federica Puglisi

Autore: Federica Puglisi

Giornalista professionista dal 2009, una laurea in lettere moderne e un master nel cassetto. Questa sono io: una passione profonda per la scrittura come per l’arte in tutte le sue sfaccettature. Collaboro da anni con varie testate giornalistiche locali e nazionali e amo raccontare dei luoghi e della gente. Mi occupo di comunicazione per enti pubblici e privati, ma sono poco incline alla “mania” dei social. Se potessi tornerei alla penna e alla carta, come si faceva un tempo.

Latte art, Giuseppe Valvo porta Palazzolo alla finale nazionale ultima modifica: 2018-12-19T14:49:15+01:00 da Federica Puglisi

Commenti

To Top