eventi NOI PALAZZOLESI

Il Mulino San Paolo apre le porte ai visitatori

Staff del Mulino San Paolo

Sabato 11 maggio in tutta Italia ci sarà la manifestazione Molini a Porte Aperte che porterà migliaia di visitatori in venticinque mulini del territorio nazionale. L’unica struttura in tutta la Sicilia ad aderire all’iniziativa sarà il Mulino San Paolo di Palazzolo Acreide, che aprirà i cancelli ai turisti per raccontare loro la storia di un’attività che affonda le sue radici nella metà dell’Ottocento e che ha portato la proprietà a dare vita ad un’azienda quotata in borsa vicino al porto di Siracusa.

Unica struttura siciliana aderente

Durante la giornata dei Molini a Porte Aperte, quindi, il Mulino San Paolo di Palazzolo Acreide sarà l’unica struttura siciliana che accoglierà turisti e curiosi fra le sue linee di produzione. L’evento prevede, infatti, delle visite gratuite in cui i visitatori potranno scoprire tutti i segreti della produzione delle farine del mulino, che andranno ad essere l’ingrediente principale dei principali prodotti della cucina mediterranea: il pane, il pizza e la pasta.

Mulino San Paolo - Manifesto dell'evento Molini A Porte Aperte

Il manifesto dell’evento nazionale. Fonte: Facebook

Molini a porte aperte, inoltre, è anche l’occasione per far conoscere la storia di tanti mulini e dello sviluppo delle tecnologie che hanno radicalmente mutato la produzione della farina secondo standard sempre più elevati di qualità e sicurezza. In questa crescita il Molino San Paolo, ovviamente, non fa eccezione.

Una storia lunga quasi centocinquant’anni

Ed è con grande entusiasmo e voglia di raccontare una storia lunga quasi centocinquant’anni che i gestori del Mulino San Paolo apriranno i cancelli della loro azienda a tutti coloro i quali vorranno visitare la struttura di Palazzolo. Già nella seconda metà dell’Ottocento, infatti, la famiglia Gallo amministrava vari mulini ad acqua appartenenti ad importanti baroni siciliani. Ma è nel 1955 che nasce la Società Gallo, con la realizzazione di un mulino per la macinazione del grano duro. Successivamente, nel 1983, la proprietà apre un’azienda che viene quotata in borsa, la Molitoria S. Paolo S.p.A.. Da quel momento il lavoro è decuplicato e con esso sono aumentate anche le linee di produzione e la forza lavoro. Tutti gli impianti, inoltre, sono stati rinnovati, per andare incontro alle esigenze di clienti sempre più numerosi ed importanti.

Lavorazione Della Semola Al Mulino San Paolo

La lavorazione della semola al Mulino San Paolo

La storia del Mulino San Paolo è quella di un amore sconfinato per il territorio e per i frutti della terra. Grazie alla profonda conoscenza della materia prima, infatti, tutti i prodotti dell’azienda hanno raggiunto ormai riconosciuti livelli di eccellenza. Tra questi ultimi, ad esempio, è relativamente recente la produzione di pregiate farine a chilometro zero totalmente biologiche. Amore per il territorio che è riscontrabile anche nel rinnovamento ecosostenibile delle strutture. I nuovi ampliamenti degli ultimi anni, infatti, hanno dotato l’azienda di un parco fotovoltaico che riesce a soddisfare tutto il fabbisogno energetico della struttura.

Luigi Bove

Autore: Luigi Bove

Amante della scrittura, dell’arte, del calcio e della vita. Filosofo mancato, sportivo mancato, studioso..mai stato. Mi piace scoprire i vari aspetti del mondo, restando sempre legato alla mia città, Caserta.

Il Mulino San Paolo apre le porte ai visitatori ultima modifica: 2019-05-10T08:02:34+02:00 da Luigi Bove

Commenti

To Top