curiositá

Palazzolo e il bombardamento del 1943: una mappa ricca di storia

A chi ha un occhio attento non è sfuggito il grande quadro che è stato sistemato al Comune di Palazzolo Acreide, una grande mappa del paese. Si dirà che importanza abbia questa mappa, ma guardandola bene ci si accorge che è una riproduzione originale nel suo genere: è infatti la rappresentazione della città al momento del bombardamento del 1943. In essa vi sono segnati i luoghi colpiti. E’ il frutto di una donazione effettuata da alcuni privati al Comune di Palazzolo. Infatti il quadro è stato riprodotto in scala e regalato all’ente da Salvatore Zesaro, Salvatore Cannata e Paolo Puglisi.  La donazione è avvenuta in occasione del 4 novembre per una mattinata con la partecipazione degli studenti delle scuole secondarie di Palazzolo, una ricorrenza dedicata alla storia e alla memoria. Alcuni giorni dopo il quadro è stato sistemato al Comune, vicino al centralino, per fare in modo che chi voglia possa osservarlo e con uno sguardo magari più attento ripensare a quel periodo.Un dettaglio della mappa su Palazzolo Acreide

Un lavoro di ricerca, sul filo della memoria, quello che da alcuni anni è stato avviato da Salvatore Zesaro. A lui si deve anche la stesura di un libro “Fu così”, che raccoglie alcune testimonianze di chi visse quei giorni del bombardamento, ricordi che sono anche un omaggio a quelle tante famiglie di Palazzolo che sono state colpite da un lutto, da una perdita, vittime del bombardamento ma anche della guerra. Da qui l’approfondimento che è stato fatto anche con la donazione di questo quadro. E’ compito delle nuove generazioni, adesso, custodirne la memoria, conoscere ciò che è stato e raccontarlo a chi verrà dopo. Per non dimenticare.

La donazione del quadro al Comune di Palazzolo Acreide

Federica Puglisi

Autore: Federica Puglisi

Giornalista professionista dal 2009, una laurea in lettere moderne e un master nel cassetto. Questa sono io: una passione profonda per la scrittura come per l’arte in tutte le sue sfaccettature. Collaboro da anni con varie testate giornalistiche locali e nazionali e amo raccontare dei luoghi e della gente. Mi occupo di comunicazione per enti pubblici e privati, ma sono poco incline alla “mania” dei social. Se potessi tornerei alla penna e alla carta, come si faceva un tempo.

Palazzolo e il bombardamento del 1943: una mappa ricca di storia ultima modifica: 2017-12-01T09:33:27+00:00 da Federica Puglisi

Commenti

To Top