curiositá

Una panchina rossa per ricordare le donne vittime di violenza

Violenza Donne

A Palazzolo un segno contro la violenza sulle donne. Sarà una panchina dipinta di rosso il simbolo scelto per questa triste ricorrenza. A promuoverla il Comune di Palazzolo e la Fidapa in occasione della giornata contro la violenza delle donne.

L’iniziativa di giorno 25 novembre

Una panchina rossa a due passi dalla sede del Comune sarà dedicata a tutte le donne che non hanno voce e volto. La Fidapa guidata dalla professoressa Francesca Lombardo collabora con il comune per questo progetto “per consegnare alla comunità – spiegano gli assessori Aiello e Scollo – un simbolo che rappresenti la propria vicinanza a tutte le donne che si trovano in situazioni di difficoltà”. La cerimonia inizierà domenica alle 11 sotto gli archi del Comune con la lettura di brani e poesie dedicate alle donne.

Panchina rossa

Il significato di questa giornata

Manifestazioni, mostre, cortei, sit-in, convegni e installazioni. Sono queste le iniziative che si svolgono in tutta Italia il 25 novembre per la Giornata mondiale per ricordare le vittime. Sarà un’occasione anche per affrontare il tema della violenza di genere.

Chi l’ha istituita

L’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha voluto la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Adottata la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre del 1999. L’intento dell’Onu era quello di sensibilizzare le persone e dare supporto alle vittime.

La data e il suo significato

Il 25 novembre è stato scelto per ricordare l’uccisione delle sorelle Mirabal, avvenuta nel 1960 a Santo Domingo. Le due donne si opponevano alla dittatura del regime di Rafael Leónidas Trujillo. In loro memoria, il 25 novembre del 1981 c’è stato il primo Incontro Internazionale Femminista delle donne latinoamericane e caraibiche. Dal quel momento la data è stata considerata per ricordare e denunciare il maltrattamento fisico e psicologico su donne e bambine.

L'isola pedonale nel centro storico di Palazzolo

Il colore rosso e le scarpette rosse

In Italia il simbolo della lotta contro la violenza sulle donne sono le scarpe rosse. Le scarpe vengono posizionate su tante piazze per sensibilizzare l’opinione pubblica ogni anno in occasione del 25 novembre. A promuovere l’iniziativa l’artista messicana Elina Chauvet attraverso una sua installazione, nominata appunto Zapatos Rojas.  Per denunciare i femminicidi si prende spunto da questo evento, diventato presto uno dei modi più popolari.

L’iniziativa posto occupato

Simile alle scarpette rosse c’è l’iniziativa “Posto occupato”. Un gesto concreto dedicato a tutte le donne vittime di violenza. Ciascuna di quelle donne che è stata poi vittima di un marito, un ex, un amante, uno sconosciuto occupava un posto a teatro, sul tram, a scuola, in metropolitana, nella società. Questo posto è quindi riservato a loro. Da qui l’iniziativa lanciata a Palazzolo con la simbolica panchina colorata di rosso. Un segnale visibile per sensibilizzare la popolazione contro ogni violenza.

Violenza Donne

Federica Puglisi

Autore: Federica Puglisi

Giornalista professionista dal 2009, una laurea in lettere moderne e un master nel cassetto. Questa sono io: una passione profonda per la scrittura come per l’arte in tutte le sue sfaccettature. Collaboro da anni con varie testate giornalistiche locali e nazionali e amo raccontare dei luoghi e della gente. Mi occupo di comunicazione per enti pubblici e privati, ma sono poco incline alla “mania” dei social. Se potessi tornerei alla penna e alla carta, come si faceva un tempo.

Una panchina rossa per ricordare le donne vittime di violenza ultima modifica: 2018-11-20T14:32:07+00:00 da Federica Puglisi

Commenti

To Top