news

Nuovo confronto a Palazzolo per un Piano Regolatore ‘sostenibile’

riforma del Piano Regolatore Generale

Una riforma del Piano Regolatore Generale a Palazzolo Acreide all’insegno dello sviluppo sostenibile. Dopo avervi parlato della due giorni dedicata alla sostenibilità nella cittadina, riprendiamo il tema, che è particolarmente attuale per l’amministrazione del comune siciliano.

Palazzo Comunale Palazzolo riforma del Piano Regolatore Generale

Il palazzo comunale di Palazzolo Acreide

Lo sviluppo sostenibile al centro del PRG

Sabato 22 dicembre  ci sarà la prima giornata dedicata allo sviluppo sostenibile di Palazzolo Acreide, di cui si parlerà nella sala delle Aquile Verdi del Comune. L’evento, che prende il nome di Rigenerazione Urbana e sviluppo sostenibile, vedrà la presenza del sindaco e dell’assessore Messina, oltre ad un pool di architetti e di ingegneri che parleranno di una tematica quantomai attuale in Sicilia.

Akrai riforma del Piano Regolatore Generale

Il bouleuterion nell’area di Akrai

Interverranno al dibattito sulla riforma del Piano Regolatore Generale a Palazzolo Acreide, infatti, Francesco Giunta (Presidente Ordine degli Architetti di Siracusa) Sebastiano Floridia (Presidente Ordine degli Ingegneri di Siracusa) Francesco Guerrieri (membro dell’ordine Agronomi e Forestali di Siracusa) Giuseppe Tringali (membro dell’ordine dei Chimici e dei Fisici di Siracusa) Rosario Lanzafame (professore ordinario di sistemi energetici presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Catania) Bruno Salvatore Messina e i docenti della Struttura Didattica Speciale di Architettura di Siracusa.

Museo riforma del Piano Regolatore Generale

Alcuni reperti al museo archeologico

Affrontare questo discorso è essenziale, visto che il Piano Regolatore di Palazzolo risulta scaduto da quattro anni, ed è quindi necessario studiarne uno nuovo, in linea con queste nuove direttive.

Obiettivi del nuovo Piano Regolatore

Stando alle parole dell’assessore Messina, il nuovo Piano Regolatore dovrà porsi degli importanti obiettivi. Innanzitutto è necessaria una maggiore valorizzazione dei beni culturali e ambientali, affinché essi costituiscano lo strumento da cui ripartire, anche e soprattutto a livello turistico, nello sviluppo della città. Appare evidente anche la necessità di porre un freno al consumo di suolo non urbanizzato, anche al fine di prevenire disastri ambientali.

Corso riforma del Piano Regolatore Generale

Corso Vittorio Emanuele a Palazzolo Acreide

La salvaguardia dell’ambiente, inoltre, deve essere affiancata dalla creazione di un sistema di welfare urbano e quindi di attrezzature e infrastrutture in misura adeguata. Con questi obiettivi primari l’amministrazione di Palazzolo si pone l’obiettivo di una reale crescita sostenibile. Questo risultato, se raggiunto, potrà creare nuove attrattive e posti di lavoro, oltre a valorizzare l’immenso patrimonio cittadino.

Luigi Bove

Autore: Luigi Bove

Amante della scrittura, dell’arte, del calcio e della vita. Filosofo mancato, sportivo mancato, studioso..mai stato. Mi piace scoprire i vari aspetti del mondo, restando sempre legato alla mia città, Caserta.

Nuovo confronto a Palazzolo per un Piano Regolatore ‘sostenibile’ ultima modifica: 2018-12-20T12:36:49+01:00 da Luigi Bove

Commenti

To Top