turismo

Poesia dialettale e teatro, si ride con il decimo Festival a Palazzolo

La compagnia Arte fatti di Palazzolo

Un appuntamento con il teatro e con la poesia dialettale. Si rinnova anche per quest’anno il decimo Festival del teatro e della poesia dialettale. La rassegna è promossa dall’associazione culturale Arte fatti di Palazzolo. Lo scenario è sempre lo stesso: piazza San Paolo, luogo magico dell’arte palazzolese. Sette serate per ridere con le migliori compagnie dialettali. Ma ci sarà anche l’ultimo appuntamento dedicato alla poesia dialettale. La serata conclusiva è infatti dedicata alla lettura e premiazione delle poesie in versi, scritte dai partecipanti al concorso. Ed è un’occasione unica per ascoltare tanti artisti, ma anche chi si cimenta per la prima volta con la poesia e il dialetto. I temi sono vari, ma molto spesso i vari autori hanno dato spazio alla creatività, ispirandosi a Palazzolo e alle sue bellezze artistiche. E collegandosi al sito www.artefatti.info si può leggere il regolamento e inviare le poesie.

La locandina della rassegna estiva

Il programma

Ma il festival è già cominciato con le serate di teatro in piazza San Paolo. La rassegna, infatti, è iniziata giovedì 12 luglio con la compagnia “La Giara” di Giarratana che ha presentato “Accadde tutto in canonica” di Stabile illuminato. Il 14 luglio con “Andiamo a governare” di Eduardo Saitta. Si continua il 18 luglio con la “Compagnia Nino Martoglio” di Solarino in “Lo scandaletto” di Davide Puglisi. Il 20 la compagnia “Angelo Musco” di Riesi presenta “Pani, amuri e timpulati” di Pietro Barbaro. Il 25 la compagnia “Il Sipario” di Canicattini in “Nuda proprietà” di Ilaria Filipponi. Il 27 l’associazione “Arte fatti” chiuderà gli spettacoli con “Compagni all’acqua di rose” di Paolo Ferla. Una nuova produzione per i padroni di casa che ogni anno si cimentano con un nuovo lavoro, sotto la sapiente regia di Paolo Ferla. La compagnia infatti in questi anni ha promosso anche le rassegne invernali di teatro dialettale al teatro King. Un’occasione per far divertire il numeroso pubblico con la partecipazione di tante compagnie siciliane. E la prossima stagione è pronta.

Piazza San Paolo dove si svolge la rassegna

La rassegna “Puisia Sicula”

Ma il festival continuerà con l’ultimo appuntamento in programma il 3 agosto. Lo scenario, come da tradizione, sarà il cortile davanti la Casa museo Antonino Uccello. Si svolgerà alle 21 la terza rassegna di poesia dialettale “Puisia sicula” promossa in collaborazione con “Natura Sicula” e la consegna del premio Cesare Cannata. Il concorso è finalizzato a far conoscere le tradizioni, valorizzando il linguaggio, la sua bellezza ed espressione. I versi in siciliano permetteranno di scoprire la ricchezza della cultura locale. Sarà una commissione d esaminare le poesie e a scegliere i vincitori. Nella serata del 3 ai partecipanti verrà consegnata una pergamena e il libretto con i testi delle poesie.

L'esterno della casa museo dove si svolgerà la serata conclusiva

Il premio intitolato a Cesare Cannata

Nella serata conclusiva del festival verrà anche consegnato il premio intitolato a Cesare Cannata.  Cannata è stato tra i primi ideatori del teatro dialettale di Palazzolo. Ogni anno si ricorda il suo impegno a portare la tradizione del teatro e del paese attraverso scritti e opere. L’edizione 2017 è stata vinta da Nello Blancato, studioso delle tradizioni popolari e autore di molti libri.

Federica Puglisi

Autore: Federica Puglisi

Giornalista professionista dal 2009, una laurea in lettere moderne e un master nel cassetto. Questa sono io: una passione profonda per la scrittura come per l’arte in tutte le sue sfaccettature. Collaboro da anni con varie testate giornalistiche locali e nazionali e amo raccontare dei luoghi e della gente. Mi occupo di comunicazione per enti pubblici e privati, ma sono poco incline alla “mania” dei social. Se potessi tornerei alla penna e alla carta, come si faceva un tempo.

Poesia dialettale e teatro, si ride con il decimo Festival a Palazzolo ultima modifica: 2018-07-16T11:34:04+00:00 da Federica Puglisi

Commenti

To Top