I PALAZZOLESI RACCONTANO PALAZZOLO ACREIDE

itPalazzoloAcreide

arte cultura curiositá noi palazzolesi

Santoni luoghi del cuore, continua la raccolta firme

I Santoni: Tav. VIIa Disegni Di Massimo Scirpo

Oltre 500 visitatori alle giornate Fai d’autunno per il sito dei Santoni. Un luogo incantevole, ricco di storia e di mistero. Ma la sensibilizzazione per questo sito, da valorizzare e soprattutto tutelare, non si ferma. E allora che continua la raccolta firme per i luoghi del cuore del fai. Un’iniziativa promossa dal Mib per Cibele che si è impegnato in questi mesi  per riaccendere i riflettori su questo sito.

La raccolta firme promossa per questo sito, visitato da oltre 500 persone

I weekend nei quali era garantita l’apertura straordinaria del sito – spiega il Mib -, sarebbero stati quattro ma l’imperversare dei nuovi contagi ha convinto la delegazione provinciale a ridurre a due sole date le Giornate FAI d’Autunno. Nonostante questo, oltre 500 persone sono riuscite in due giorni a visitare questo sito archeologico unico al mondo, ovviamente tutte ben distanziate tra loro e munite di mascherina. Per rendere tutto questo possibile, il comitato cittadino MIB- Mediblei per Cibele si è messo a disposizione degli enti e della delegazione FAI, assumendosi l’onere di contribuire ai lavori di pulizia straordinaria del sito, il ché ha voluto dire imbracciare i più disparati attrezzi di giardinaggio in nostro possesso e ripulire i Santoni in vista delle imminenti visite. Per noi, soprattutto, un bellissimo momento di comunità educante che si riconosce nel suo patrimonio e per questo se ne prende cura”.

Santoni di Palazzolo un sito da riscoprre
Il complesso dei Santoni a Palazzolo

E nonostante il Covid la raccolta non si ferma

Allora perché non contribuire con un semplice gesto a promuovere questo  luogo? La raccolta firme è semplice. “Sappiamo che nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale – dice il Mib – i consiglieri di minoranza del gruppo Palazzolo Creativa hanno chiesto, nel corso dell’attività ispettiva, cosa ne è stato del finanziamento regionale che metteva a disposizione dei Santoni oltre un milione di euro, che avrebbero permesso di sistemare il sito e renderlo stabilmente fruibile, consentendone l’accesso anche ai disabili. Appena un giorno dopo, dalle pagine provinciali de La Sicilia, l’onorevole Vincenzo Vinciullo fa sapere che i fondi per il recupero sono stanziati ma “rateizzati” in un finanziamento spezzatino. Sarà infine il prossimo Governo regionale, nel 2023, a dover trovare ulteriori 300 mila euro per portare a completamento i lavori. Nel frattempo, i Santoni dovrebbero rimanere chiusi almeno quattro anni e questo nella migliore delle ipotesi”.

Le considerazioni del Mib se il sito restasse aperto

Se l’ingresso al sito non fosse stato contingentato e limitato – aggiunge il Mib – a un preciso numero di persone, nelle quattro Giornate , il sito sarebbe stato visitato da migliaia di persone. Basterebbe moltiplicare la cifra per i restanti 361 giorni dell’anno. Per avere una idea, seppur vaga, del richiamo che ha questo luogo. Sappiamo, inoltre, che le attività ristorative di Palazzolo hanno lavorato e bene. E che qualcuno si è visto annullare la prenotazione il weekend successivo perché le visite al sito erano state sospese. Chi ha avuto modo di accedere ai Santoni nell’unico weekend possibile, era entusiasta di poter finalmente visitare un luogo così unico al mondo”.

Cibele nel sito dei Santoni, la raccolta firme non si erma
Un dettaglio di uno dei rilievi rupestri dei Santoni

Allora non fermarsi e continuare a votare

E allora cosa fare per non spegnere l’attenzione sui Santoni? Continuare a dare il proprio contributo nella raccolta firme. “Sul sito del FAI – chiarisce il Mib – prosegue la campagna in favore dei Santoni ai Luoghi del Cuore 2020. Se non lo hai fatto, ti chiediamo di lasciare un voto con un click, di condividere il link e di mettere a parte quante più persone possibili della storia di questo luogo, invitando anche loro a votare. Per trasformare una privazione in possibilità e per restituire alla collettività un patrimonio sommerso eppure essenziale. E anche per far sì che nessuno possa più dire di essere andato via da qui, senza aver avuto la possibilità di conoscere la parte più ancestrale della nostra storia”.

Ecco il link per votare: https://www.fondoambiente.it/luoghi/area-archeologica-di-santoni?ldc&fbclid=IwAR2qZYRQXzaYzU7cB1zFCQ9SfEl890eHAjYWkrGQhzJdWwye_ZlhEgO4c1U

Santoni luoghi del cuore, continua la raccolta firme ultima modifica: 2020-11-19T09:00:00+01:00 da Federica Puglisi

Commenti

Clicca per commentare

Devi essere loggato per pubblicare un commento Login

Lascia un commento

To Top