curiositá

Unica scuola siciliana premiata, una targa per tre alunne di Palazzolo

Le studentesse alla premiazione a Roma

Unica scuola in Sicilia ad aver vinto il concorso nazionale. Tre alunne dell’Istituto Vincenzo Messina di Palazzolo, Chiara Alì, Costanza Caligiore e Marta Peluso della classe III B, dirigente scolastica Egizia Sipala, docente referente Simona Trigila, hanno partecipato al concorso indetto dal Consiglio di Stato in collaborazione con il Miur. Il concorso era “Senza memoria non c’è futuro”. Occasione per parlare dei principi di democrazia e tolleranza, libertà e solidarietà, uguaglianza e giustizia. Un progetto a 70 anni dalla nascita della Costituzione e con il monito degli 80 anni dalle leggi razziali. L’obiettivo sensibilizzare le future generazioni di un giovane Paese dalla storia millenaria.

Le alunne premiate a Roma

Il lavoro realizzato

Le alunne hanno realizzato un video della durata di tre minuti, estrapolato da un powerpoint progettato e realizzato da loro. Il tema quello dei minori nei campi di concentramento. La particolarità del lavoro: la creazione della storia di un bambino deportato, che vive il dramma dei campi di concentramento. Riuscirà a sopravvivere solo grazie alla sua fantasia ed alla purezza d’animo che lo contraddistinguono. Ma alla fine morirà.

Altra immagine delle studentesse premiate a Roma

La giornata a Roma

E il gruppo è stato selezionato ed è risultato finalista insieme a cinque scuole di tutta Italia. La premiazione il primo giugno a Roma al Consiglio di Stato, Palazzo Spada, alla presenza del capo del Consiglio di Stato. E per loro è stata una giornata importante. Sia per il traguardo raggiunto, che perché si sono ritrovate a Roma insieme ad altre scuole per parlare di solidarietà, uguaglianza, storia.  “Volevamo parlare di questo bambino – raccontano – e della sua storia. Abbiamo quindi realizzato questo lavoro che ha emozionato”. Alla cerimonia Ennio Fantastichini, il presidente del Consiglio di Stato Alessandro Pajno, le testimonianze di persone che hanno subito la discriminazione razziale. Le alunne hanno ricevuto una targa. “La scuola all’interno del Ptof – ha spiegato la docente Trigila – ha un progetto di cittadinanza e costituzione. Questo percorso rientra quindi in tale progetto che ha sviluppato negli alunni competenze e sensibilità, per loro che diventeranno futuri cittadini”. A questo link si può vedere il lavoro realizzato dalle alunne https://www.youtube.com/watch?v=I8E-mI-Hot0

 

La targa donata alle alunne di Palazzolo

Federica Puglisi

Autore: Federica Puglisi

Giornalista professionista dal 2009, una laurea in lettere moderne e un master nel cassetto. Questa sono io: una passione profonda per la scrittura come per l’arte in tutte le sue sfaccettature. Collaboro da anni con varie testate giornalistiche locali e nazionali e amo raccontare dei luoghi e della gente. Mi occupo di comunicazione per enti pubblici e privati, ma sono poco incline alla “mania” dei social. Se potessi tornerei alla penna e alla carta, come si faceva un tempo.

Unica scuola siciliana premiata, una targa per tre alunne di Palazzolo ultima modifica: 2018-06-07T15:14:21+02:00 da Federica Puglisi

Commenti

To Top