turismo

Turismo, alla fiera di Bruxelles protagonisti i ristoratori di Palazzolo

Gli chef a Bruxelles

Quattro ristoratori di Palazzolo tra i protagonisti della fiera internazionale di Bruxelles. Loro sono alcuni degli chef dell’associazione “Vicoli & sapori” che in questi giorni stanno partecipando allo stand della fiera. Così dopo l’esperienza di Zurigo ancora una volta il Sud Est e il Val di Noto sono protagoniste all’estero. E tra i comuni che fanno parte di questo sistema di rete c’è Palazzolo, che ha aderito al progetto turistico che vede come capofila il Comune di Noto.

Gli chef di Vicoli & sapori

Massimo Iacono e Marco Giuliano allo stand di Bruxelles

I ristoratori palazzolesi

Guidati dal presidente dell’associazione Paolo Didomenico, stanno partecipando allo stand Gianni Savasta, Marco Giuliano e Massimo Iacono. Protagonisti d’eccezione con i prodotti locali sapientemente cucinati per l’occasione. Gli chef si stanno esibendo in una serie di show cooking dedicati alle specialità enogastronomiche del territorio. E già lo scorso anno i ristoratori palazzolesi avevano partecipato alle altre fiere internazionali. L’obiettivo dell’associazione è proprio quello di promuovere il buon cibo e la cucina di qualità attraverso i piatti tipici della gastronomia locale. E così in questi giorni girando per gli stand si possono sentire e gustare i tipici odori e sapori della cucina palazzolese.

Il successo delle fiere internazionali

E così dopo Zurigo lo stand Sicilia Sud Est – Val di Noto è in Belgio. Il Salon des Vacances 2019 la fiera internazionale del turismo organizzata a Bruxelles è iniziata ieri. È il terzo dei 12 appuntamenti con le borse del turismo a cui saranno presenti i comuni della Sicilia Orientale. La rete è stata avviata tra NotoAvolaMilitello in Val di CataniaModicaPalazzolo AcreidePiazza ArmerinaPortopaloRagusaSiracusaScicli e Sortino. I comuni hanno infatti aderito al progetto per la promozione condivisa del territorio e delle sue ricchezze.

La visita dei rappresentanti della Regione siciliana

E nella giornata di apertura hanno visitato lo stand anche l’assessore regionale al Turismo Sandro Pappalardo insieme con Giovanni Battistelli, direttore esecutivo dell’Enit  (Agenzia nazionale del Turismo). Lo stand “Sicilia Sud Est – Val di Noto” arriva in Belgio dopo essere stato protagonista alla Fespo 2019 di Zurigo (Svizzera). In Svizzera sono state circa 2 mila le persone che hanno chiesto informazioni sulla Sicilia Orientale, su un totale di oltre 60 mila presenze registrate in fiera dal 31 gennaio al 3 febbraio. L’esperienza in Belgio terminerà domenica 10 febbraio.  Debutterà a Bruxelles anche il nuovo opuscolo realizzato con il contributo degli operatori commerciali di Palazzolo, che illustra la “bellezza” del territorio. “La partecipazione alle fiere sta dando i suoi frutti – spiega l’assessore comunale al Turismo Maurizio Aiello –  e ci aspettiamo, in base alle previsioni, una stagione primaverile e estiva ancora migliore di quella 2018″. L’assessore sottolinea che Palazzolo sarà presente attraverso l’associazione “Borghi d’ Italia” anche alla Bit di Rimini e sempre a Rimini alla TTG Experience, principale marketplace del turismo B2B in Italia con la presenza degli amministratori locali.

Stand turistico alla fiera di Bruxelles

Lo stand della regione siciliana a Bruxelles

La Sicilia protagonista

La Regione siciliana è una delle protagoniste principali della edizione di quest’anno del Salon des Vacances di Bruxelles. L’Isola è presente con altre regioni italiane sotto la guida dell’Enit. Ed è una delle mete preferite dai turisti belgi e francesi. L’edizione 2019 della manifestazione fieristica è dedicata allo Slow Tourism e pone, quindi, l’accento sulle specialità gastronomiche e sul patrimonio materiale e immateriale tutelato in ambito internazionale dall’Unesco.  E parla di potenzialità l’assessore Pappalardo. “Il nostro patrimonio enogastronomico – dice – è unico al mondo e abbiamo la fortuna di avere un numero elevatissimo di siti Unesco”. Un binomio che attira moltissimo i turisti francofoni, affascinati dai borghi, dalle riserve naturali, dai tanti eventi della tradizione e del folklore che offre la Sicilia. “La tre giorni di Bruxelles – spiega l’assessore – sarà l’occasione per continuare un percorso avviato da oltre un anno di promozione e marketing territoriale”. Un percorso che sinora ha visto un trend in continua crescita. Ma è anche necessario incrementare con servizi, infrastrutture e personale sempre più all’altezza del grande valore turistico della Sicilia.

Federica Puglisi

Autore: Federica Puglisi

Giornalista professionista dal 2009, una laurea in lettere moderne e un master nel cassetto. Questa sono io: una passione profonda per la scrittura come per l’arte in tutte le sue sfaccettature. Collaboro da anni con varie testate giornalistiche locali e nazionali e amo raccontare dei luoghi e della gente. Mi occupo di comunicazione per enti pubblici e privati, ma sono poco incline alla “mania” dei social. Se potessi tornerei alla penna e alla carta, come si faceva un tempo.

Turismo, alla fiera di Bruxelles protagonisti i ristoratori di Palazzolo ultima modifica: 2019-02-08T10:07:11+00:00 da Federica Puglisi

Commenti

To Top