curiositá

Turismo, tre mezzi per raggiungere Pantalica e la Valle dell’Anapo

I bus turistici

Raggiungere i territori iblei con un bus turistico? Una domanda che spesso i comuni si sono posti. Una risposta che potrebbe presto arrivare. Si perché esistono da tempo in dotazione ai comuni dell’Unione Valle degli Iblei tre bus turistici. Si tratta di mezzi che erano stati dati all’ente proprio per la fruizione di Pantalica e della Valle dell’Anapo. Ma i bus sono rimasti fermi e il turismo ne ha risentito. Raggiungere questi siti infatti è molto complicato. Le strade non sono ottimali e la manutenzione scarseggia. Adesso l’Unione corre ai ripari.

La necropoli di Pantalica

Una veduta della riserva di Pantalica

Un avviso pubblico

Infatti è stato reso pubblico dallo scorso venerdì l’avviso pubblico per l’acquisizione di interesse da parte di operatori esterni per la gestione del servizio di trasporto turistico nei Comuni aderenti all’Unione Valle degli Iblei e al Gal Val d’Anapo. Come specificato dall’ente, l’Unione dei Comuni “Valle degli Iblei” è stata beneficiaria, in regime di comodato d’uso, di tre mezzi di trasporto turistico. Essi sono stati acquistati con i fondi previsti dalla scheda operativa numero 3 finanziata sulla linea 3.1.4.4 dl P.O. FESR Sicilia 2007-2013. Si tratta del PIST 12 “Rete Museale comprensoriale e servizi di Trasporto”, secondo la volontà degli amministratori dei Comuni montani della provincia di Siracusa, dovranno facilitare ed incentivare gli spostamenti dei turisti nel comprensorio ibleo.

Adesso una procedura per gli operatori economici

Per poter utilizzare questi mezzi, l’Unione ha avviato la procedura per l’acquisizione di manifestazione di interesse da parte di operatori economici. L’obiettivo è quello di valutare l’opportunità di “conferire a soggetto esterno, dotato di specifica professionalità e qualifica, autorizzato all’esercizio della professione di trasportatore su strada di persone” la gestione dei mezzi. Si punterà anche alla realizzazione di percorsi turistici distribuiti nel territorio tra i sette Comuni aderenti Unione e al GAL Val D’Anapo, nonché nell’area di riserva di Pantalica Valle dell’Anapo e Torrente Cavagrande.

Pantalica e le sue tombe

Una veduta dei Monti Iblei e di Pantalica

I Comuni che fanno parte dell’Unione

Con la gestione dei mezzi verrebbe più facile quindi raggiungere la zona. I percorsi andrebbero realizzati nel territorio che va da Palazzolo, Buscemi, Buccheri, Ferla, Cassaro, Canicattini, Sortino. L’avviso pubblico per adesso, specifica l’ente, serve ad avere un’indagine di mercato preliminare. Cioè cercare dei soggetti da invitare a una successiva procedura negoziata indicata dalla legge. Viene dato corso – in questo modo e in questa fase – esclusivamente alla ricerca di operatori economici che manifestino interesse ad essere invitati alla eventuale successiva procedura di selezione per la concessione del servizio

Dove trovare la documentazione necessaria

Come chiarito dall’Unione il testo dell’avviso pubblico e il modello per la presentazione dell’istanza di manifestazione di interesse sono consultabili e scaricabili sia dal sito internet dell’Unione dei Comuni Valle degli Iblei www.unionevalleiblei.it, dalla sezione Albo on line. Il testo si trova anche sui siti internet dei Comuni aderenti alla stessa Unione.

Federica Puglisi

Autore: Federica Puglisi

Giornalista professionista dal 2009, una laurea in lettere moderne e un master nel cassetto. Questa sono io: una passione profonda per la scrittura come per l’arte in tutte le sue sfaccettature. Collaboro da anni con varie testate giornalistiche locali e nazionali e amo raccontare dei luoghi e della gente. Mi occupo di comunicazione per enti pubblici e privati, ma sono poco incline alla “mania” dei social. Se potessi tornerei alla penna e alla carta, come si faceva un tempo.

Turismo, tre mezzi per raggiungere Pantalica e la Valle dell’Anapo ultima modifica: 2019-02-20T10:19:51+02:00 da Federica Puglisi

Commenti

To Top