itPalazzoloAcreide

memoria noi palazzolesi

Paolo Greco, un ricordo dell’intellettuale palazzolese

Paolo Greco: giugno 1999 comizi dei candidati per sindaco foto Ugo Santoro

Si è spento domenica 25 aprile, a Palazzolo Acreide, un nostro caro concittadino il professore Paolo Greco, uomo di cultura e persona cara a molti palazzolesi. La scuola di Palazzolo lo ricorda come bravissimo insegnante. Molto apprezzato come preside del Liceo Classico “Platone” di Palazzolo e del Liceo Gargallo di Siracusa a cui ha dedicato un lungo periodo della sua vita. Personalmente lo ricordo soprattutto per le sue qualità umane. Ho avuto occasione di frequentarlo, grazie ai rapporti familiari essendo stato amico intimo di mio padre Ugo Santoro e per essere stato mio padrino di battesimo insieme alla sorella Gemma. Entrambi sono stati per me esempio di impegno culturale e consiglieri affettuosi. Per quanto riguarda la politica, Paolo Greco è stato rappresentante significativo del Partito Repubblicano Italiano prima e del Partito Comunista italiano a Palazzolo e Siracusa.

Paolo Greco: La rivista “Letture critiche”

Apprezzo in Paolo Greco la sincerità nell’amicizia e la coerenza di vita e di parola rispetto alle sue idee riguardanti la politica e la morale. Schietto nell’esprimere pareri e giudizi e gioviale nel vivere esperienze riguardanti i rapporti umani. Fondatore e animatore, insieme all’onorevole Nino Consiglio della rivista edita a Siracusa dal titolo “Letture critiche”, ne ha curato la parte introduttiva che ci rivela la sua ampia cultura filosofica, storica e letteraria e ci introduce nel suo pensiero etico-filosofico che sarà alla base delle sue convinzioni e del suo vivere.

La predilezione per la letteratura

Nella sua introduzione al n. 10 di “Letture critiche” afferma la sua predilezione per la letteratura rispetto alla storia  e alla filosofia che “assumono il reale rifuggendo da ogni partecipazione emozionale, mentre la letteratura con la sua creatività e originalità è veicolo di conoscenza più efficace e universale, e che ha formato intere generazioni più che i grandi filosofi e storiografi”. A proposito delle produzioni letterarie siciliane citando i più autorevoli scrittori li considera e li valuta non esclusivamente per la loro sicilianità, “ma per la loro singolare diversità di ispirazione” per la loro particolare capacità espressiva e originalità che colloca fra coloro  che cercano di definire “il vero, il bello e il bene universale e che cercano di costruire certezze e regole fondamentali per ben pensare e ben vivere.

Paolo Greco: votazioni comunali e provinciali 1990(Raccolta Santoro-foto Ugo Santoro
Paolo Greco: Palazzolo Acreide. Votazioni comunali e provinciali 1990 (Raccolta Santoro- foto Ugo Santoro)

Paolo Greco: nel ricordo del professore Luigi Amato

Il professore Luigi Amato ha espresso un particolare ricordo del professore Paolo Greco durante il periodo di attività culturale a Siracusa. “Il preside Paolo Greco è stato un pilastro della cultura-dice il professor Amato– di questa particolare provincia. Un intellettuale di razza dalla solida preparazione e dalla complessa, ma lineare, visione culturale. Era anche come tutte le persone intelligenti un uomo di spirito con un’attenta osservazione delle cose del mondo. Credo avesse delle profonde convinzioni progressiste che lo avevano portato a militare nel Partito Repubblicano e poi nel Pci-PDS dove fu candidato al Senato dove perse contro Enzo Maiorca nel 1994. Uno scontro tra brave persone entrambe oneste intellettualmente e anche nella vita quotidiana. Se guardiamo la politica attuale possiamo capire la differenza di spessore con l’attuale presunta classe dirigente”.

Luigi Amato lo ricorda al Liceo Gargallo

Paolo Greco – dice Amato – fu il mio primo preside al Liceo Gargallo dove ebbi il primo incarico di Storia e Filosofia. Organizzammo con l’Associazione degli ex-allievi un convegno con il prof. Bisconti, con Santi Luigi Agnello e l’on. Consiglio sui Beni Culturali e la città di Siracusa. Lo spessore intellettuale e politico di questi grandi uomini mi spinse a prepararmi bene. Lui si complimentò per come avevo gestito la serata evitando che la splendida serata venisse turbata, come molte conferenze nostrane, dai comizi improvvisati tra il pubblico di personaggi che ancor oggi affollano qualunque avvenimento culturale per sproloquiare sui massimi sistemi. Un altro incontro che ricordo fu con la cattedra di Dialettologia dell’Università di Catania. Invitai i professori Gulino e Riolo. Venne fuori un grande convegno con un volume di atti che mi risulta ancora largamente studiato.

Paolo Greco: votazioni comunali e provinciali 1990 (raccolta Santoro-foto Ugo Santoro
Paolo Greco: Palazzolo Acreide. Votazioni comunali e provinciali 1990 (Raccolta Santoro-foto Ugo Santoro)

Ricordo di alcune sue lezioni

Potrei ricordare diverse sue lezioni magistrali su Kant o Hegel oppure di storia Contemporanea dove mi sorprese la sua profonda conoscenza della storia tedesca o anche di aspetti specialistici di storia economica come le dottrine di Schumpeter o Robert Solow.

Lectio magistralis all’Università di Catania

Voglio qui ricordare invece una sua Lectio Magistralis tenuta all’Università di Catania sul pensiero del grande studioso di geopolitica H. J. Mackinder e in particolar modo sul suo libro “ Ideali democratici e realtà”. Catturò il pubblico dei giovani universitari di varie tendenze politiche sulle vicende tra le due guerre mondiali cogliendo con sguardo profetico alcuni disastri che sarebbero avvenuti nel mondo negli anni successivi alla dissoluzione dell’Unione Sovietica. Un simpatico docente universitario con molta onestà intellettuale ammise di aver preso appunti sperando che il preside Greco avesse una visone pessimista delle cose. Invece aveva ragione. Negli ultimi anni si sentiva distante dalle dinamiche generali, non per questo non le comprendeva, anzi lucidamente non aveva mai perso di vista la necessità di aggregare trasmettere il sapere alle giovani generazioni. Il miglior modo di celebrarlo sarà quello di continuare dovunque la sua opera.

Paolo Greco, un ricordo dell’intellettuale palazzolese ultima modifica: 2021-04-27T09:00:00+02:00 da Luisa Itria Santoro

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

👍

To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x