curiositá

Raccontami una storia, alla scoperta degli Iblei

Raccontami una storia arriva nei comuni iblei

Il 2020 si apre con tre incontri dell’iniziativa “Raccontami una storia” nell’ambito del progetto “Le forme dell’Identità”, che fa parte delle azioni di promozione e valorizzazione del territorio. Il più ampio progetto finanziato dal MiBACT a valere sulla Legge 77 del 2006 e co-finanziato dalle Regione siciliana è dedicato ai Siti Unesco del Sud Est. Gli incontri di “Raccontami una storia” sono promossi in collaborazione con l’Agesci e sono aperti al pubblico, ai giovani, alle famiglie e a quanti vogliono conoscere le storie e le tradizioni identitarie dei luoghi.

Raccontami una storia, tra Cassaro, Sortino e Ferla

Raccontare le storie, le tradizioni, i luoghi per mettere le fondamenta alla memoria e rendere partecipi, anche i giovani, dell’importanza della conservazione e trasmissione dei saperi. È questo l’obiettivo di “Raccontami una storia” che farà tappa a Cassaro, Ferla e Sortino. I tre comuni degli Iblei, in provincia di Siracusa, infatti, fanno parte del Sito Unesco “Siracusa e le Necropoli rupestri di Pantalica”, in quanto ricadono proprio nel territorio della riserva naturalistica.

Sortino sarà sede di un jncintro di raccontami una storia
Una veduta del comune di Sortino dove ci sarà una tappa di Raccontami una storia

I primi due appuntamenti saranno a Sortino e a Cassaro il 3 gennaio. A Ferla, invece, il 4 gennaio in presenza dei giovani Scout che diventeranno protagonisti, con il pubblico,  di testimonianze da tramandare a loro volta.

A Sortino Raccontami una storia

La tappa di Sortino è presso l’Antiquarium del Museo medievale in via Carmine angolo Corso Umberto, il signor Gioacchino Bruno parlerà della storia ra “Rutta ro Ingigneri”. L’incontro si svolgerà dalle 15:00 alle 16:00. Il signor Bruno parlerà di questa grotta singolare e del suo creatore. Questi affidandosi solamente alla sua intelligenza e al suo ingegno, era riuscito a risolvere problemi che interessavano l’intera collettività. Guadagnandosi così la stima di tutti e l’appellativo di “ngigneri”. All’incontro parteciperà il gruppo A.G.E.S.C.I. Siracusa 13.

Cassaro tappa di raccontami una storia
Incontro a Cassaro su fede e folclore con gli scout

Fede e folclore a Cassaro

A Cassaro appuntamento in Piazza Matrice con la partecipazione della signora Francesca Gallo. Si ripercorrerà la storia dei festeggiamenti e del folclore che caratterizzano la fede popolare nei confronti dei tre Santi Patroni di Cassaro. L’incontro si svolgerà dalle 16:00 alle 17:00 con la presenza del gruppo A.G.E.S.C.I.  Alta Valle dell’Anapo 1°.

Ferla è tra i comuni di raccontami una storia
Tappa a Ferla dell’iniziativa Raccontami una storia

La “Sciaccariata” è la storia di Ferla

Infine il 4 gennaio a Ferla in piazza San Sebastiano il signor Salvatore Urso racconterà i segreti de “La Sciaccariata, non solo tradizione”. La Sciaccariata è l’evento caratteristico che si svolge a Ferla la notte di Pasqua, con il coinvolgimento di tutta la Comunità. Essa segue, di corsa, il Gesù Risorto portato a spalla dai giovani del paese, mentre, a fare da cornice a questo suggestivo momento, sono le tantissime fiaccole (sciaccare) accese durante il percorso. L’appuntamento è dalle 16:00 alle 17:00 anche qui con la presenza del gruppo A.G.E.S.C.I.  Alta Valle dell’Anapo 1°.

Il progetto Unesco nel Sud Est Sicilia

Il progetto “Le forme dell’identità” è ideato e curato da Giada Cantamessa, nell’ambito delle azioni di valorizzazione dedicate ai Siti Unesco del Sud Est. Supportato dall’Istituto Tecnologie Didattiche del Consiglio Nazionale delle Ricerche e l’Istituto David Chiossone per ciechi e ipovedenti. Infatti le varie iniziative si stanno svolgendo in luoghi privi di barriere architettoniche, secondo il principio dell’accessibilità universale che segna tutto il progetto.

La conclusione sarà a Palazzolo

L’ultima tappa sarà l’11 gennaio a Palazzolo Acreide. Seguirà, nei prossimi mesi, l’allestimento di una mostra in cui le storie e i volti dei partecipanti. Essi saranno legati da parole chiave evocate durante gli incontri. Diventeranno il fil rouge di luoghi e tradizioni, ancora oggi, vivi nella memoria dei territori del Sud Est. 

Federica Puglisi

Autore: Federica Puglisi

Giornalista professionista dal 2009, una laurea in lettere moderne e un master nel cassetto. Questa sono io: una passione profonda per la scrittura come per l’arte in tutte le sue sfaccettature. Collaboro da anni con varie testate giornalistiche locali e nazionali e amo raccontare dei luoghi e della gente. Mi occupo di comunicazione per enti pubblici e privati, ma sono poco incline alla “mania” dei social. Se potessi tornerei alla penna e alla carta, come si faceva un tempo.
Raccontami una storia, alla scoperta degli Iblei ultima modifica: 2020-01-02T15:34:26+01:00 da Federica Puglisi

Commenti

To Top