I PALAZZOLESI RACCONTANO PALAZZOLO ACREIDE

itPalazzoloAcreide

cosa fare cosa vedere edifici storici luoghi di interesse

E-borghi sceglie Palazzolo, un video tra i suoi tesori

Il contest fotografico coinvolge anche Palazzolo

“Tra i comuni più belli che punteggiano la spettacolare Val di Noto c’è Palazzolo Acreide che incanta con il suo barocco e la sua antica storia. Le cui memorie sono sopravvissute nonostante il devastante terremoto avvenuto nel 1693”. Con queste parole il sito di “E-borghi” introduce il viaggio tra le bellezze di Palazzolo. Il sito che promuove i borghi italiani ha scelto il comune montano. Un viaggio di immagini tra monumenti, arte, cultura e sapori. “E-borghi” sceglie Palazzolo e vi raccontiamo il video realizzato.

Akrai e il Bouleuterion
Akrai e il bouleuterion (foto Ugo Santoro)

E-borghi rende omaggio al comune ibleo

Il sito che ha anche realizzato un dettagliato testo racconta di Palazzolo Acreide che sorge ai piedi dei Monti Iblei, a due passi dal fiume Anapo. Si parla delle origini del borgo nel 664 a.C. quando fu fondata come prima colonia dei siracusani, sotto il nome di Akrai. Il suo centro storico con una curiosa forma triangolare e custodisce eleganti palazzi nobiliari. Musei e splendide chiese tutte da scoprire. “Passeggiando tra le sue vie –spiega ancora E-borghi -, non si direbbe che sia una città ricostruita dopo il sisma del 1693: non stupisce infatti che Palazzolo Acreide sia stata dichiarata Patrimonio dell’UNESCO”.

Il racconto di E-borghi attraverso i monumenti

Il sito racconta di come il borgo siciliano abbia ospitato nel corso della sua storia numerose famiglie nobiliari. Esse hanno dimorato in edifici ancora oggi visibili in tutto il loro splendore. Il cuore di Palazzolo con Piazza del Popolo, il suo Palazzo Municipale classicheggiante con elementi liberty come il portale e le inferriate in ferro battuto e la chiesa di San Sebastiano. Il ricordo poi di Antonino Uccello e il suo museo, il Museo dei Viaggiatori in Sicilia, la zona archeologica dell’antica Akrai, la festa di San Paolo.

Quartiere dell'Annunziata: vicino Chiesa San Paolo
Chiesa di san Paolo, un tempo chiesa di santa Sofia.

Il viaggio attraverso alcune immagini di palazzolesi

La particolarità di questo video è anche quello di aver raccontato Palazzolo attraverso i suoi palazzolesi. E così che alcune immagini ritraggono gli artigiani che lavorano il legno, la cartapesta, la ceramica. E ancora la sua cucina con le migliori produzioni, dal cannolo di ricotta. Alla salsiccia presidio Slow food, e i piatti preparati dal presidente dell’associazione Vicoli e sapori Paolo Didomenico. Il video realizzato da E-borghi è per la regia di Giuseppe Falagario e si arricchisce di alcune immagini realizzate anche con i droni. Che permettono di catturare la bellezza di Palazzolo e il suo territorio. E – borghi è un sito che si occupa della promozione dei territori. E soprattutto del turismo lento, da vivere con le esperienze di cultura, arte, e gastronomia.

E-borghi sceglie Palazzolo, un video tra i suoi tesori ultima modifica: 2020-08-25T09:00:00+02:00 da Federica Puglisi
To Top