eventi

Palazzolo in festa, si celebra il patrono San Paolo

San Paolo a Palazzolo

E’ la seconda festa invernale a Palazzolo dedicata ad un santo. Ma riveste la stessa importanza di quella estiva. Si perché a Palazzolo la devozione per i santi è antichissima. Da giovedì 24 gennaio fino la primo febbraio si celebra San Paolo, nella settimana in cui si ricorda la conversione dell’apostolo.

Le feste a gennaio e giugno

La festa di San Paolo è legata all’agricoltura e al buon raccolto. Infatti sia la ricorrenza di gennaio che quella di giugno hanno un importante significato. Il 25 gennaio che è il giorno della conversione del santo al cristianesimo ancora il grano nei campi non è altro che un piccolo germoglio. L’inverno con il freddo e il gelo è una minaccia. Per questo si chiede al santo di proteggere i campi, propiziando condizioni atmosferiche non avverse per avere un buon raccolto. In estate invece la festa si svolge il 29 giugno, giorno del martirio del santo. Questo periodo coincide con le operazioni di mietitura dei campi. Gli agricoltori quindi ringraziano il santo per il raccolto effettuato.

San Paolo 2018

La statua di San Paolo durante la festa estiva

Il programma di quest’anno

I festeggiamenti dedicati al santo iniziano giovedì 24 gennaio. Alle 17,30 c’è il santo rosario in chiesa e alle 18 la messa. Alle 19 il momento emozionante e atteso dai devoti la svelata “A sciuta ra cammira” della statua del santo e a seguire i vespri solenni. Il giorno della festa è venerdì 25. Alle 6,30 la messa dell’aurora celebrata dal parroco don Gianni Tabacco. Alla mattina poi alle 8,30 la messa celebrata da don Sebastiano Teodoro, alle 9,30 quella officiata da don Michele Boccaccio. Appuntamento poi alle 11 la messa celebrata da don Paolo Trefiletti di Avola. In serata alle 18 la celebrazione presieduta dall’arcivescovo di Messina monsignor Giovani Accolla. Alle 19 ci sarà la processione della reliquia che percorrerà le principali vie del paese accompagnata dal complesso bandistico Akrai e al termine lo spettacolo pirotecnico a cura della ditta Chiarenza di Belpasso. Se ci sarà maltempo la processione verrà rinviata al 26 gennaio o all’ottava, il primo febbraio.

San Paolo le cuddure

Le cuddure, il pane votivo dedicato a San Paolo

L’ottavario di festa

Tutta la settimana che segue è dedicata al santo. In chiesa ci sarà l’ottavario con le messe alle 8,30 e alle 18. E quelle serali saranno presiedute da diversi sacerdoti. Sabato verrà celebrata da don Carlo D’Antoni parroco della chiesa Maria Madre della chiesa di Siracusa. Domenica da monsignor Giuseppe Greco. Lunedì dal parroco don Gianni Tabacco con la partecipazione dei bambini battezzati nel 2018. Martedì sarà presieduta da padre Alfonso vice parroco della chiesa del Santissimo Salvatore di Siracusa. Mercoledì da don Daniele Lipari. Giovedì da don Marco Ramondetta, parroco di Buccheri. Venerdì giorno dell’ottava dall’arcivescovo di Siracusa Salvatore Pappalardo. Al termine ci sarà la velata della statura.

La benedizione del pane

Come da tradizione proprio per il legame con l’agricoltura, durante la festa viene distribuito il pane votivo. Vengono realizzate giorno 25 le caratteristiche cuddure di pane, con i simboli del santo, che poi vengono benedette. Una tradizione che si ripete ogni anno anche in estate. Appuntamento quindi in questi giorni per vivere la magia di questa festa religiosa.

Federica Puglisi

Autore: Federica Puglisi

Giornalista professionista dal 2009, una laurea in lettere moderne e un master nel cassetto. Questa sono io: una passione profonda per la scrittura come per l’arte in tutte le sue sfaccettature. Collaboro da anni con varie testate giornalistiche locali e nazionali e amo raccontare dei luoghi e della gente. Mi occupo di comunicazione per enti pubblici e privati, ma sono poco incline alla “mania” dei social. Se potessi tornerei alla penna e alla carta, come si faceva un tempo.

Palazzolo in festa, si celebra il patrono San Paolo ultima modifica: 2019-01-23T19:15:35+00:00 da Federica Puglisi

Commenti

To Top