I PALAZZOLESI RACCONTANO PALAZZOLO ACREIDE

itPalazzoloAcreide

eventi

Classifica del Carnevale, i vincitori dell’edizione 2020

Il Carroche è arrivato primo nella classifica del Carnevale

Confermate le attese, ma anche qualche sorpresa. Ogni anno per il Carnevale di Palazzolo ci sono vincitori e vinti. Quelli che hanno lavorato tanto per la riuscita della manifestazione, e sono soddisfatti di come sia andata. I carristi che hanno ricevuto i primi premi, quelli che invece si aspettavano di più. Come ogni manifestazione ci sono i lati positivi e negativi. Ma pochi giorni dopo passa tutto e si pensa già al prossimo anno. Abbiamo allora aspettato anche noi qualche giorno in più per parlarvi della classifica del Carnevale. Pubblicata sul sito istituzionale del Comune racchiude il verbale della commissione tecnica, formata da esperti che hanno analizzato carri e gruppi. Andiamo a vedere il risultato finale.

Il carro primo nella classifica del Carnevale di Palazzolo
Alcuni particolari del carro vincitore. Foto Rossella Papa

Classifica del Carnevale, il primo premio all’allegoria sui borghi

E’ stato il tema più allegorico di questa edizione. La diatriba tra i borghi, che ha visto contrapposti Palazzolo con il critico d’arte Daverio si è aggiudicata la vittoria. Il carro “Appidaveriu dici” di Carmelo La Rosa ha vinto il primo premio da 12 mila euro. A colpire i visitatori la particolarità del carro, i movimenti, i dettagli dei lineamenti. Al secondo posto “Magia portami via”, di Damiano Latino con un premio da 9 mila euro. Un carro questo tra volpe, strega, folletti, mago, che rappresenta l’inganno  tra l’essere e l’apparire.

Molto bravi i costruttori che come sempre hanno realizzato un capolavoro della cartapesta. Terzo premio da 7 mila euro a “Ma accussi voli Diu tu mangi e iu taliu” di Paolo Dipaola. Quarto premio da 6 mila euro a “25 anni per voi” di Francesco Ferla. Quinto da 5 mila euro a “La vida es un carnival” di Franco Branca. Premi di partecipazione da 1500 euro a “Boom boom” di Francesco Ferla, “La resurrezione del Carnevale” di Carmelo La Rosa, “Un pirata in mezzo al mare” di Chiara Tanasi.

Carro secondo nella classifica del Carnevale di Palazzolo
Il carro “Magia portami via”

Premiati i carri in miniatura nella classifica del Carnevale

Per i carri in miniatura esposti all’ex Biblioteca comunale il primo premio da 500 euro ex equo a “Pensavo fosse amore” di Riccardo Pizzo, e “L’ora del divertimento” di Giuseppe Tannino. Terzo da 200 euro a “Non sempre si può vincere bisogna saper perdere” di Aldo Fava. Premi di partecipazione da 150 euro agli altri.

I gruppi in maschera: premiata la famiglia reale

Classifica del Carnevale che si conclude con la premiazione dei gruppi in maschera. Al primo posto con un premio da 3 mila euro “Carnevale con la famiglia reale” di Sebastiano Ferla, l’allegoria sulla famiglia dei regnanti d’Inghilterra che ha fatto tanto divertire. Secondo premio da 2500 euro a “La vida es un Carnival” di Franco Branca. La commissione ha anche deciso di assegnare un premio extra di partecipazione al gruppo in maschera fuori concorso “Unicorno” da 300 euro. Il premio Turi Rizza, invece, non è stato assegnato.

Carri, gruppi e sagre di gastronomia

Come ogni anno il Carnevale diventa centrale per l’economia e il turismo di Palazzolo. Un successo importante perché sono in tanti a visitare il paese in queste giornate. Sabato si è registrata la presenza di migliaia di visitatori e poi il concerto dei “Gemelli Diversi” in piazza del Popolo. Domenica lo spettacolo di dj Fargetta e martedì la musica di Fm Italia. Ma a fare da contorno al Carnevale come ogni anno le sagre e le degustazioni. La salsiccia tradizionale di Palazzolo, presidio Slow Food, è il piatto preferito. E poi ancora i cavati con il sugo di maiale, caratteristici anche della sagra del martedì del Circolo di San Paolo. Tutti elementi che negli anni hanno reso grande il Carnevale di Palazzolo.

Federica Puglisi

Autore: Federica Puglisi

Giornalista professionista dal 2009, una laurea in lettere moderne e un master nel cassetto. Questa sono io: una passione profonda per la scrittura come per l’arte in tutte le sue sfaccettature. Collaboro da anni con varie testate giornalistiche locali e nazionali e amo raccontare dei luoghi e della gente. Mi occupo di comunicazione per enti pubblici e privati, ma sono poco incline alla “mania” dei social. Se potessi tornerei alla penna e alla carta, come si faceva un tempo.
Classifica del Carnevale, i vincitori dell’edizione 2020 ultima modifica: 2020-02-27T11:33:57+01:00 da Federica Puglisi

Commenti

To Top