I PALAZZOLESI RACCONTANO PALAZZOLO ACREIDE

itPalazzoloAcreide

cibo interviste news noi palazzolesi

I ristoratori e la ripartenza, i dubbi del settore

I Ristoratori di vicoli e sapori davanti la basilica di San Paolo

La fase 2 è iniziata ma per la ripresa economica ci sono ancora molti dubbi. Infatti tra i settori che stanno maggiormente vivendo nell’emergenza c’è senza dubbio quello della ristorazione. Abbiamo allora pensato di intervistare uno dei ristoratori di Palazzolo Paolo Didomenico, presidente dell’associazione “Vicoli & sapori”. In questi giorni di momenti di confronto, di promesse, di paure, il settore prova a ripartire. L’associazione in questi anni ha promosso molte iniziative. Tra tutte proprio “Vicoli & sapori” la rassegna eno-gastronomica alla scoperta dei luoghi caratteristici di Palazzolo e del buon cibo.

Paolo Di Domenico
Lo chef Paolo Didomenico, presidente dell’associazione “Vicoli & sapori”

I ristoratori e la fase 2 come ci si organizza

“Io personalmente – afferma – sto valutando la possibilità dell’asporto, se farlo o meno, visto il bacino di utenza che abbiamo a Palazzolo, sono più orientato all’apertura del primo giugno, quando ” forse” si potranno spostare anche i clienti delle varie provincie siciliane e poterli accogliere nei nostri ristoranti. Gli altri associati stanno già facendo sia il Delivery che l’asporto”. Le preoccupazioni, quindi, restano tante. “Nel decidere se aprire, bisogna tenere in considerazione tutti i protocolli sanitari a cui dobbiamo attenerci. Al distanziamento tra i tavoli e al conseguente dimezzamento dei potenziali clienti. E soprattutto i nostri ospiti saranno disposti ad essere serviti con guanti e mascherine? Avranno le possibilità economiche visto il periodo di crisi? Non possiamo sapere come la gente reagirà”.

Per i ristoratori le preoccupazioni sono soprattutto economiche

“Purtroppo – aggiunge Didomenico – ad oggi non è stato fatto nulla per abbattere i costi fissi (affitti e bollette), nulla riguardo ai tributi. Se non ci viene riconosciuto nulla, andare avanti con le nostre sole forze e il nostro ottimismo non sarà sufficiente”.

I ristoratori dell'associazione Vicoli e Sapori al castello di Palazzolo
I sette ristoratori che fanno parte dell’associazione Vicoli e sapori di Palazzolo

A Palazzolo tra le soluzioni anche quella del suolo gratuito

“La soluzione del suolo pubblico – chiarisce – è un ” piccolo” passo avanti per chi ne può usufruire, ma non è sufficiente per portare avanti e progettare la vita di un’azienda. Ci auguriamo che da parte delle istituzioni arrivino degli aiuti seri, per poter sostenere e superare questo momento difficile. In questo e nel breve e lungo periodo bisogna essere i più realistici possibili, non c’entra niente l’ottimismo o il pessimismo. Progetti, iniziative, quotidianità devono tener conto soprattutto della vita reale di Palazzolo, non bisogna perderla di vista”.

Tra le iniziative che salteranno anche “Vicoli & sapori”

“Vicoli e sapori quest’ anno probabilmente non potrà essere svolta – sottolinea Didomenico – . Perché non sappiamo quando si potranno svolgere manifestazioni come la nostra che richiede un’organizzazione di mesi e soprattutto, visto gli afflussi degli anni scorsi si creerebbe troppo assembramento difficile da gestire. Quest’anno inoltre si era programmato di invitare giornalisti e ospiti stranieri che non possiamo sapere se e quando potranno venire. Lavoreremo per organizzare, quando sarà possibile, qualcosa di diverso e più facile da gestire vista la situazione. Questo è un periodo per noi di grandi riflessioni, responsabilità e scelte”.

I ristoratori e la ripartenza, i dubbi del settore ultima modifica: 2020-05-05T09:00:00+02:00 da Federica Puglisi
To Top