storia

Il cinema di un tempo a Palazzolo: Pippo Bennardo e i ricordi sulla chiesa di San Francesco

L'interno della chiesa di San Francesco dove c'era il cinema

Chissà se le atmosfere che si respiravano in questo luogo erano come quelle di “Nuovo cinema Paradiso”. Il periodo era quello e a Palazzolo non era finzione ma realtà: esisteva uno dei primi cinema aperti alla cittadinanza dove poter assistere alle proiezioni di tanti film dell’epoca da “Guerra e Pace”, ai “Dieci comandamenti”, a “Catene”, a “I figli di nessuno”. E di questo è pervasa la memoria di Pippo Bennardo, palazzolese, grande appassionato di cinema e per anni punto di riferimento di tantissime produzioni di successo che hanno toccato la Sicilia, grazie alle sue collaborazioni con grandi registi.

L'esterno della chiesa di San FrancescoNegli anni Cinquanta era stato aperto un cinema, l’Aurora, nell’immobile che ospita attualmente la chiesa di San Francesco in piazza Biblioteca. Al posto dell’altare c’era il grande telone per le proiezioni dei film, al posto delle panche c’erano le sedie in legno, poi c’era un piccolo piano superiore con altri posti e c’era il proiettore. L’ingresso era dalla porticina laterale, dove si trovava il padre di Pippo Bennardo, che gestiva la biglietteria, mentre il fratello aveva preso il patentino e poteva proiettare le pellicole, mentre lui, Pippo, a 8-9 anni vendeva le caramelle.

L'ingresso laterale della chiesa dove si trovava il Cinema

L’idea di aprire a Palazzolo un cinema era nata ad un suo zio di Floridia che gestiva un cinema lì e voleva aprirne uno anche a Palazzolo. Così iniziò questa avventura e nel giovanissimo Pippo nacque la passione per il cinema e per questo mondo. “Ricordo che veniva tantissima gente di Palazzolo – racconta – tanti i kolossal del tempo che venivano proiettati, ed era un po’ come “Nuovo Cinema Paradiso”, con tante curiosità che avvenivano come nella pellicola di Tornatore. Mi ricordo anche che quando fu aperto, qualche anno dopo, il cinema King, io portavo le pellicole del primo e secondo tempo tra un cinema e l’altro proprio come faceva Totò Cascio, protagonista di quel film”. I ricordi sono tanti e nelle parole di Bennardo c’è un velo di nostalgia per un’avventura bella e che riaffiora alla memoria visitando quei luoghi adesso e che poi negli anni sono diventati l’attuale chiesa di San Francesco. Il piano superiore dove c'era il proiettore del cinema

L’esperienza del cinema Aurora durò circa un decennio per poi lasciare spazio agli altri cinema che sono stati aperti a Palazzolo. Ma nei ricordi di tanti palazzolesi quel luogo resta un pezzo di storia da non dimenticare.

Federica Puglisi

Autore: Federica Puglisi

Giornalista professionista dal 2009, una laurea in lettere moderne e un master nel cassetto. Questa sono io: una passione profonda per la scrittura come per l’arte in tutte le sue sfaccettature. Collaboro da anni con varie testate giornalistiche locali e nazionali e amo raccontare dei luoghi e della gente. Mi occupo di comunicazione per enti pubblici e privati, ma sono poco incline alla “mania” dei social. Se potessi tornerei alla penna e alla carta, come si faceva un tempo.

Il cinema di un tempo a Palazzolo: Pippo Bennardo e i ricordi sulla chiesa di San Francesco ultima modifica: 2018-01-31T17:03:36+00:00 da Federica Puglisi

Commenti

To Top